Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Luca Pagano: ‘La Casa degli Assi occasione importante per il poker e per tutti’

Oggi gli ultimi casting degli ultimi vincitori dei freeroll di qualificazione su PokerStars.it mentre le prime selezioni sono già state completate e i primi players sono pronti a trasferirsi in Marocco nella ‘Casa degli Assi’.

 

Nella seconda parte dell’intervista di Gioconews.it iniziata ieri quando abbiamo parlato di Ept e del festival del poker a Sanremo, Luca Pagano ci spiega la sua esperienza come selezionatore e come sarà il format prodotto da Magnolia e sponsorizzato PokerStars.it. “Abbiamo concluso i casting la settimana scorsa ed è stato molto divertente. E’ bene sapere subito che abbiamo scelto dei player non professionisti. L’idea è quella di dare visibilità allo spettatore che si riconosce più in quei giocatori che nei professionisti”.

Quindi, come si diceva tra gli addetti ai lavori, non sentiremo parlare di 3bet, flat call, 2barrell e in pokerese stretto nella casa del Marocco: “Adesso è bene riaprire la comunicazione verso il pubblico generalista che, secondo le nostre valutazioni, è quello che è venuto a mancare nei tornei e online in questi ultimi anni”.

Ma non è esclusa una novità forse già in programma per i prossimi mesi. “La ‘Casa degli Assi’ è un cantiere aperto e siamo convinti che sia un prodotto che potrà migliorare ovviamente nella speranza che si possano programmare già altre edizioni. In Francia la ‘Maison du Bluff’ ha funzionato benissimo e si tratta di una grande novità per i format della nostra tv. Magnolia ha fatto un grandissimo lavoro e siamo sicuri della risposta del pubblico. La novità è l’idea di poter fare anche un’edizione con i professionisti dopo il primo esperimento, chissà”.

L’abbiamo scritto a chiare note nel nostro editoriale settimanale: è una grandissima occasione per il poker d’Italia questo format, giusto? “Avete centrato in pieno il tema e quello che sta dietro a tutta l’operazione. Mi auguro che tutti comprendano il motivo di determinate scelte e che ci supportino. Non avrà importanza se non si parlerà di poker correttamente e non si parlerà di cose esclusivamente tecniche perché questo programma deve servire a ridestare la curiosità attorno al gioco”.

Meglio di Luca Pagano forse non c’è nessuno per comprendere dove sta andando la comunicazione del poker in tv: “Credo che serva fare qualche passo indietro nella comunicazione televisiva per ritrovare il contatto con il pubblico generalista e far arrivare il poker a più persone possibili”.

Per finire una curiosità. E’ vero che è bene puntare su neofiti o semplici appassionati ma immaginiamo che i casting siano stati uno spasso? “Magnolia, dall’alto della sua esperienza, ci ha convinto a mandare in onda 4-5 puntate che tratteranno solo la fase dei casting come accade per X Factor. Questo accadrà dal 18 aprile e preparatevi a morire dal ridere per alcuni spezzoni da non perdere assolutamente”, conclude Luca lasciandoci l’acquolina in bocca!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.