Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

L’Ue sul Bitcoin: ‘Massima prudenza, non è il futuro del poker online’

Più che una legge o una proposta di legge sembra suonare come una minaccia la dichiarazione di Harrie Temmink, Vice capo della Direzione Mercato Interno della Commissione Ue, rilasciata nel corso di una conferenza della European Casino Association in corso a Londra.“Non scommettete sul Bitcoin per la gestione del gioco online: non è una moneta, non è possibile controllarla, dovete fare molta attenzione”, ha detto Temmink come si legge su Agipronews.it.

Una bocciatura da parte dell’Ue della cripto-valuta che, però, sembra riscuotere molto successo in giro per il mondo e per il web. Ma, eccezione fatta per un’interrogazione di un parlamentare europeo, il greco Georgios Papanikolau che chiedeva appunto quali azioni l’Ue avesse voluto mettere in campo, non si è ancora mosso nulla di ufficiale. Manca la risposta dell’Ue che è però facilmente anticipabile in queste primissime dichiarazioni. Dichiarazioni che, però, non bastano. Non basta dire che una cosa è pericolosa per cercare di bloccarla ed estrometterla dai processi economici. Vada per la regolamentazione ma non per la repressione fermo restando che questa moneta ha bisogno comunque di tanto lavoro e di tempo per essere inquadrata e migliorata sotto tanti punti di vista.

In ogni caso la Commissione Europea ha ridimensionato un po’ nel finale dell’intervento invitando alla “massima prudenza operatori e regolatori europei”.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.