Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Michigan, azzardo o beneficenza? I tornei di poker un business da 530 milioni di dollari

Un volume di gioco di oltre 530 milioni di dollari durante gli ultimi tre anni di organizzazione di eventi e un business che va avanti 365 giorni all’anno su 365. Sono i tornei di poker di beneficenza organizzati nel Michigan.

Sono i dati raccolti dal Gaming Control Board dello stato che hanno definito quasi come un ‘racket’ questo tipo di organizzazioni. Addirittura c’è l’ipotesi di frode e altri reati.
Ma sono centinaia le associazioni di beneficenza locali che traggono benefici dai giochi e si è formato il Michigan Charitable Gaming Association proprio a difesa di questo tipo di eventi che rappresentano un business notevole. I più maligni dicono che questi soldi vanno in parte in tasca a qualcuno. Altri sostengono che la beneficenza sia in effetti importante.
La proposta è di limitare a 120 giorni all’anno queste sale. Forse ci sono i casinò e la lobby del settore dietro a questo tentativo di regolare i tornei di beneficenza.
Il rappresentante dello Stato del Michigan Jeff Farrington ha proposto una soluzione che accontenti entrambe le parti ma tutto è ancora in discussione.
Intanto la sala Snookers, la più grande del Michigan, è già stata chiusa lo scorso inverno. La situazione, se è borderline, va definita scanso ecquivoci.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.