Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Minaccia di aggressione a Doyle Brunson nella mitica Bobby’s Room

Las Vegas – Da rivedere la sicurezza della mitica Bobby’s room dopo l’episodio accaduto in questi giorni nella down town di Las Vegas con un Doyle Brunson impaurito, mentre giocava ai tavoli di cash game, dalle minacce di un balordo, che, per fortuna, si è poi volatilizzato. Episodio banale se non fosse che la vittima dell’aggressione solo verbale, sia stato proprio Doyle Brunson. L’uomo è entrato per seguire l’action ai tavoli come tanti curiosi fanno in giro per il mondo del poker.

A un certo punto ha iniziato ad insultare ‘Texas Dolly’ minacciando di andare a cercare un’arma per poi fare ritorno e completare l’opera. Il gioco è stato interrotto con Doyle Brunson tra l’incredulo e lo spaventato. “E’ capitata una cosa stranissima. Un giovane è entrato nella Bobby’s Room perché voleva vedere come giocavamo. Poi è sparito e quindi è tornato ancora mi ha guardato dicendomi che stava cercando un’arma. Il dealer ha chiamato la security e il gioco è stato interrotto”. Alla fine Doyle si farà un bel sorriso sulla vicenda ma se l’uomo avesse avuto in mano già un’arma bianca o da fuoco? La sicurezza sarebbe potuta intervenire in tempo? Ovviamente sono sconosciute le ragioni dell’aggressione alquanto bizzarra e fuori luogo. La polizia è sulle tracce dell’uomo.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.