Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Jacopo_Lo_Conte_4bae61225d9eb

Nasce il Cbet Team Pro: Jeko è il primo sponsorizzato

Il 2011 rimarrà un' annata storica per Continuationbet.com e per Jacopo Lo Conte. "Jeko" infatti è il primo player SPONSORIZZATO dal nostro sito.

Sappiamo quanto sia border line discutere dei vari sponsorizzati delle room .it ma noi di cbet siamo convinti che la scelta sia azzeccata. Jeko non sarà l'unico ad avere la patch del Team Pro di Continuationbet ma a lui spetta l'onore di essere il primo. Seguendo la filosofia di Continuationbet ci teniamo a sottolineare che la sua sponsorizzazione riguarderà solo ed esclusivamente l'online visto che il nostro forum ha fatto del grinding su internet il suo punto di forza.

Abbiamo sentito il diretto interessato a poche ore dall' "incoronazione". Eccovi le sue parole.

CB: Che si prova ad essere il primo sponsorizzato di Cbet?
JE: Che dire! Sono infinitamente grato a questo sito. Cbet l'ho scoperto nel 2009 grazie ad alcuni amici che me lo avevano caldamente consigliato. E' stato davvero un amore a prima vista: ho lurkato per un po' e poi ho iniziato a scrivere sempre più di frequente. Davvero grazie cbet.

CB: a questo punto però ci vuole una tua presentazione "globale"
JE: Sono giocatore high stakes su Gdpoker . Grindo tavoli da 50 e 100 euro, inoltre sono coach qui su Continuationbet.com. Ho iniziato nel 2009 e ho avuto un coach d'eccezione: Alessandro "Ellel" Gabriele, anche lui coach di cbet. Poi però ho deciso di seguire due coach americani: con uno ho studiato le situazioni di push or fold nei sit, mentre con l'altro mi sono concentrato sulle dinamiche post flop con bui bassi. Ho quasi sempre giocato sul .com ma da quest'anno mi sono trasferito sul .it

CB: Com'è stata la tua scalata a livello di stakes?
JE: Ho cominciato con i sit da 3 euro. Nel 2009 ai low stakes ho chiuso con la stellina su Sharkscope. Nel primo semestre del 2010 ho grindato molto i 15 e 30 euro su Gdpoker e i 16 e 38 dollari sui .com. Da quest'anno,come ho detto, mi sono trasferito definitivamente nei sit da 50 e 100 sul .it

CB: Sei un rakeback pro o riesci a giocare per profit?
JE: Beh sulle nostre room è difficile giocare per profit se sei un reg. Sul .com puoi giocare e massare tanto ma tenendo anche un buon roi. Sul .it devi essere un rackeback grinder perchè ogni volta che apri un tavolo trovi 7 o 8 pro; la soluzione è mirare ad avere status vip per poter vivere di rakeback

CB: Quanto massi?
JE: Siamo sui 2500/3000 sit al mese. Non faccio mtt perchè…sono un po' una sega (ride). Live invece ho fatto qualche shottata al Poker Gran Prix di Gdpoker .

CB: Insomma com'è la tua giornata tipo?
JE: Mi alzo alle 9.30 e lurko i vari forum, cbet in primis ovviamente. Dalle 11 alle 14 faccio coaching ai miei allievi e poi pranzo al volo perchè alle 14.15 comincio a "lavorare". La sessione di grinding dura fino alle 18, poi stacco un po' prima di riprendere a fare lezione ai miei coachati dalle 19.30 alle 21.30. Poi una bella cena e dalle 22 circa in poi si grinda di nuovo, al massimo fino all'una di notte. Ecco la mia giornata tipo.

CB: E lo studio personale?
JE: E' quotidiano. Marco le mani che mi voglio studiare e rianalizzare con Holdem Manager. Riguardo almeno una decina di mani al giorno. In media il tempo che dedico allo studio di mani e sessioni è di circa 4 ore a settimana.

CB: Credi che il leak più comune nei giocatori medi sia l'oggettività nel rianalizzare le mani?
JE: Si. Fare review è importantissimo. Io ho la fortuna di confrontarmi con molti regular di sit high stakes. Quello che però tutti devono imparare è che alla base di ogni analisi ci vuole una preparazione. Per giudicare le mani devi avere una solida preparazione. Avere strumenti come HM, Wizard o anche Nash per il calcolo dell'icm è fondamentale.

CB: I sit da 250 euro cambieranno l'approccio del reg e del non reg?
JE: Qualche giorno fa discutevo proprio sul traffico dei 250 su Gdpoker in relazione al traffico che c'è ad esempio su tilt dai 200$ in su.
Penso che il player americano sensato abbia una cognizione molto piu oggettiva della gestione del proprio bankroll. L'italiano tende a shottare di più anche se non è abbastanza rollato.
Se tu mettessi i 1000 euro su una .it ne partirebbero almeno una 10ina al giorno contro i pochissimi che partono ai 500 o ai 1000$ del .com. Questo perchè l'italiano tende a speware sempre un pochettino.

CB: Il cash toglierà traffico ai sit?
JE: Il reg che vuole per celodurismo dimostrare di essere forte anche al cash toglierà un pochettino di traffico ai sit e va bene.
Per i non regular il discorso è diverso: ci sarnno quelli che staranno sempre sul cash e poi ci saranno quelli che si prenderanno un bello spavento al cash perchè andranno rotti in due giorni (nel sit vai rotto in qualche mese). Insomma prevedo un grande exploit del cash una volta che partirà ma nel giro di qualche mese credo che tornerà un equilibrio generale tra cash e sit.

CB: Tu che farai?
JE: Continuerò a grindare i sit. Quest'anno ho tre obiettivi. Primo: ottenere una sponsorizzazione. Grazie a cbet l'obiettivo è stato raggiunto. Secondo: fare imperatore su Gdpoker . Terzo: diventare top 1 nei sit.

CB: Top 1?!? Allora devi aumentare profit e non fare solo il rakeback pro.
JE: Infatti è così. Mi devo impegnare molto lo so benissimo e sto studiando molto per raggiungere l'obiettivo che mi sono dato.

CB: Ma per un reg c'è margine di miglioramento?
JE: L'ottica del miglioramento c'è sempre. I sit da 250 e quelli da 170 euro per ora non li ho giocati. A parte che potri essere money scared perchè avere swing da -100 bi è diverso se giochi quelli da 250 rispetto a quelli da 100 euro. Tutti i reg stanno giocando i 250, io no perchè se il roi atteso è -6% puoi avere tutti i deal/vip sistem che vuoi ma alla fine non è sto gran profitto. Quindi quando deciderò di giocare i 170 e i 250 lo farò per cercare di fare profit magari massando un po' di meno ma cercando di fare più table selection.

CB: e i tuoi obiettivi sui live?
JE: Farò certamente il PGP di St. Vincent e si spera di fare il Main Event WSOP. All'EPT di Sanremo non andrò perchè sarò in piena corsa per fare imperatore anche perchè se a giugno entra il cash devo muovermi molto prima.

CB: In bocca al lupo allora e ancora congratulazioni.
JE: Crepi! E grazie ancora a cbet per l'opportunità!

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.