Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Nevada: a febbraio entrate poker online a 824mila euro

Il Nevada Gaming Control Board (Ngcb) ha reso pubblici i primi dati per il poker online nello stato dopo che il terzo operatore via web ha dato il via, per la prima volta, alla pubblicazione dei dati. L’Ngcb afferma che avrebbe reso pubblici i dati delle entrate del poker online quando tre operatori sono entrati sul mercato, quindi con l’ingresso di South Point, che ha iniziato a offrire poker online insieme a Station Casinos e Caesars Entertainment, il consiglio ha mostrato i ricavi del poker online nello stato.

 

Le entrate di poker online di febbraio per il Nevada sono state di 824.000 dollari tra tutti e tre gli operatori, che è molto poco rispetto ai ricavi terrestri che si attestano a 926 milioni di dollari per il mese.

In totale dal lancio del poker online nell’aprile 2013 i ricavi si attestano a 8,5 milioni di dollari, che equivalgono a meno dei ricavi di un mese del New Jersey che ha aderito al business del gioco online negli Stati Uniti lo scorso novembre. Infatti i ricavi di febbraio del New Jersey per il gioco online sono stati di 10,3 milioni di dollari.

Chiaramente dai dati del Nevada lo stato ha disperatamente bisogno di unirsi ad altri Stati, di sicuro il New Jersey, per aumentare i ricavi, attualmente l’unico altro stato a legalizzare il gioco online, il Delaware deve ancora annunciare i ricavi del gioco online, ma poiché lo Stato è il più piccolo dei tre che operano nel gioco online, i ricavi saranno certamente ancora più bassi del Nevada.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.