Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Wsop_20players

Nove italiani a premi al main event Wsop e tre ancora in corsa con Mosele, Ruggeri e Isaia

Las Vegas – Nove italiani a premio con tre di loro ancora in gioco sui 282 players rimasti in corsa per il day5 decisivo del Main Event delle World Series Of Poker che inizia ad assegnare premi ancora più sostanziosi per chi scala il chipcount di questo mega evento che ha rispettato le attese e che potrebbe ancora vedere l’Italia protagonista di qualche impresa significativa.

Il migliore è Massimo ‘Maxshark’ Mosele, torneista e lottatore di assoluto livello che ha cercato il raddoppio, l’ha trovato e oa ha chiuso 136esimo, lontano dagli extrterrestri primi nel count, ma con la possibilità di sferrare ancora qualche attacco decisivo. Sembra avere un timing unico quando i momenti si fanno decisivi riuscendo a scegliere alla perfezione i colpi migliori per forzare e per riuscire a sopravvivere. E’ un pessimo cliente per tutti e vediamo stanotte come si metterà per lui sin dalle prime battute.

La sorpresa di casa Sisal Poker è Marco Ruggeri, ottimo player e giovanissimo che ha chiuso 191esimo a 398,000 chips rimanendo praticamente costante dopo 12 ore di ‘lavoro’ per un day4 che si era preannunciato durissimo e così è stato. Lui dovrà spingere un po’ di più e chissà se riuscirà a compiere quel salto decisivo che serve.

Peccato, anche se non è mai detta l’ultima parola, per Alessio Isaia che chiude 262esimo con 189,000 chips. Non ha lo stack per Wsop playersesprimere il suo miglior gioco ma può ancora scalare le vette più importanti ed è ovviamente uno sul quale punteremmo sempre tutto in eventuali sidebet.

Sei, dicevamo, gli italiani andati a premio. Peccato per Catalano che poteva forse monetizzare meglio il premio che comunque lo soddisferà tantissimo visto che non ha tantissime esperienze live ma promette molto bene. Dopo l’itm al Wpt National Series di maggio ecco questo piazzamento prestigioso a Las Vegas e nel torneo più importante del mondo. Insomma, la nuova stagione potrebbe aprire per lui nuovi spazi.

Crisbus Guerra chiude 334esimo e per lui è il primo itm alle Wsop dopo un mese di gioco. Finalmente, dato che le sue qualità sono indiscusse ed era veramente bizzarro non vederlo tra i migliori e che non avesse ancora centrato un ottimo risultato. Trasferta, crediamo, in negativo, ma questo ultimo cash rimpingua le sue forze.

391esimo Vargas, mentre Stefano Fiore, che davamo con l’acqua alla gola e con sole 85,000 fiches, ha chiuso 449esimo e per come si era messa per il player romano, pensiamo che sia un risultato ottimo.

474esimo Salvo Bonavena di PokerStars.it. L’avevamo visto al day2 con un muso lungo così e in grave difficoltà. Ma quando mai! Mr. Ept ha chiuso a premi chiudendo una doppietta in carriera proprio al Main Wsop dopo il 157esimo posto del 2009.

Magic Box Bognanni del team Enjoybet.it non fa la magia ma l’aveva detto che non era stato facile al day3 tra mille difficoltà. Itm e se ne è lasciati dietro 100 per una 566esima posizione che lo soddisfa ma che migliorerà nel futuro per uno dei migliori players in circolazione.

 

Gli italiani ancora in gioco:

136 Massimo Mosele 606,000 chips

191 Marco Ruggeri 398,000

261 Alessio Isaia 189,000

 

Gli italiani out ma a premio:

295 Davide Catalano $38,453

334 Cristiano Guerra $32,871

391 Alejandro Vargas $28,530

449 Stefano Fiore $28,530

474 Salvatore Bonavena $24,808

566 Marco Bognanni $21,707

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.