Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

PaoDoc Virciglio: "Dopo gli Assi di Poker Club obiettivo 6mila games"

“È il terzo tavolo finale che ho raggiunto dal vivo qui a Saint Vincent e spero che il 2013 sia altrettanto proficuo tra live e la carriera online che ormai va avanti da 5 anni e che mi da da vivere”.
Ventotto anni, di Bolzano e ormai di professione grinder online che al tavolo finale de Gli Assi di Poker Club era 'patchato' GameRevolution, la scuola di poker di MagoMerlino Morru, Stefano Delfino74 Demontis e Riccardo Busato, Paolino PaoDoc Virciglio si racconta a Gioconews.it.

Un grande successo per lui e una vittoria meritatissima dopo essere uscito alla distanza e con qualche difficoltà: “Sì, sono stato anche fortunato quando ai resti con coppia di 7 e contro due 8 e due Assi di Gianluca Rullo (altro ottimo protagonista dell'evento, ndr), è uscito un 7 per il mio tris. Ma avevo subìto tanti colpacci prima nel corso del torneo quindi penso di aver meritato qualcosa dalla fortuna”, spiega PaoDoc.

È laureato in ingegneria, specializzato in telecomunicazioni: “Ormai però gioco a poker per professione da 5 anni e prevalentemente online, nonostante la mia laurea e quello che forse doveva essere il mio lavoro”. Una formazione specifica che forse serve comunque per giocare a poker.
Nonostante la varianza anche live riesce a giocare molto bene: “È il terzo tavolo finale qui a Saint Vincent, dove avevo già giocato il Poker Grand Prix Master Event chiudendo quinto e nono nel 2010 a distanza di pochi mesi”. Questa è la vera 'shottata' del bolzanese che ha anche un altro paio di risultati, tra cui un Ipt.

Appena ha vinto ha mostrato subito un gran cuore: “Dedico la mia prima vittoria in un torneo così importante ad un amico che mi accompagnava e che è dovuto scappare via per un grave problema familiare”. Il torneo è stato anche sospeso e non deve essere stato facile riprendere con questo dispiacere sulle spalle.
Ma Paolino Virciglio era uno dei favoriti. E ora cosa farà? “Ho un obiettivo nel 2013 e cioè giocare 6mila game sui siti principali di poker online visto che gioco multipiattaforma da sempre. Poi misureremo il profit dopo questa fatica”, conclude Paodoc Virciglio, una vera scoperta per i più ma non per i più esperti e che speriamo di vedere sempre più da protagonista nei tornei che contano e nei circuiti principali come questo evento di Poker Club Lottomatica.
 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.