Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Pastura e Caramatti: paura e sfortuna a Las Vegas

Non solo gioco, poker, bagordi e luci sfavillanti. Può anche girare male quando si vola in Nevada e quando le cose devono capitare capitano anche a Las Vegas.

Due brutte giornate per Ale Pastura, capitano del team pro PokerClub Gtech e per Niccolò Caramatti del team Sisal.

Il primo si è ritrovato in un letto di ospedale accompagnato dal fido amico e pro italiano di PokerYes, Massimo Maxshark Mosele. Il secondo ha dovuto perdere due giorni bloccato a Las Vegas per un aereo rotto e impossibilitato a spiccare il volo.

Proprio ieri sentivamo Ale Pastura che aveva già accusato qualche disturbo di troppo. Delle fitte ad un rene, forse un calcolo, forse una colica renale. E con le ‘schifezze’ del cibo americano ci vuole poco a rovinarsi la digestione. I medici dell’hotel The Venetian hanno quindi spedito Pastura in ospedale. Ora il pro PokerClub è in osservazione ma ha già postato una foto su Facebook sorridente e quindi abbastanza sereno. La speranza ovviamente, è di rivederlo al tavolo molto presto. Non voleva allontanarsi dal gioco e dalle Wsop ma i dolori devono essere aumentati mentre in Italia era notte e quindi la decisione saggia di andare in ospedale.

Caramatti, intanto, dovrebbe essere rientrato. Qualche disagio ma, col sorriso sulla bocca, non ha perso tempo per tornare al Rio e vedere lo start del 111.111 dollari high roller One Drop. Quindi la corsa in aeroporto con la speranza che, stavolta, il volo potesse partire davvero.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.