Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Patrik Antonius su Isildur1

Il pro finlandese – e dominatore della classifica dei vincenti su Full Tilt per il 2009 – Patrik Antonius è stato di recente intervistato da Phil Gordon sulla sua esperienza con Isildur1. Patrik ha detto di essere stato uno dei primi pro a scontrarsi con Isildur1. Il primo impatto non è stato dei migliori per Patrik, che ha infatti perso $600k a PLO. All’epoca il suo gioco gli era comunque lo stesso sembrato “molto scarso”, e pieno di “rischi molto pericolosi”. Si è comunque evoluto molto presto, diventando in breve tempo “molto pericoloso”. Il suo stile e la sua aggressività gli ricordavano quella di Tom Dwan, ma Antonius ha anche lodato la sua capacità di cambiare marcia, variando continuamente il gioco a seconda della situazione e dell’avversario.

Più volte ha sottolineato il rischio quasi fisico che si corre a giocare a quei limiti contro un’avversario tanto disposto a rischiare, a bluffare o a puntare centinaia di migliaia di dollari con una mano marginale o in bluff. In particolare ha descritto efficacemente una sessione giocata a tarda notte, in cui non riusciva a smettere e si dava sempre nuovi limiti – fra un quarto d’ora lascio, se scendo di altri $300k lascio, eccetera – e dove ha perso quasi due milioni in un’ora e mezza di gioco.

Ammette poi, come avevano già fatto Cole South, Brian Hastings e Brian Townsend, di avere per la prima volta passato del tempo a studiarsi le mani di Isildur1 contro altri avversari per capire meglio come batterlo. Se ci fosse bisogno di ribadirlo: è un avversario difficile e talentuoso.

 

fonte: http://www.flopturnriver.com/blogs/patrik-antonius-talks-candidly-about-his-experiences-with-isildur1-1959

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.