Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Phil Hellmuth sul futuro delle WSOP

In una recente intervista con la trasmissione radiofonica Hardcoresportsradio, Phil Hellmuth ha messo in dubbio l’esistenza futura delle WSOP. Vi avevamo infatti già raccontato che la Harras Entertaniment, proprietaria del marchio World Series Of Poker, ha intenzione di lanciarsi nel mercato del poker online con una propria room, che svilupperà in collaborazione con 888. A quanto sostiene il Poker Brat, questo potrebbe creare forti conflitti di interessi con le altre room, che sponsorizzano molti partecipanti alle serie, e che richiedono da questi visibilità del proprio marchio durante il gioco. Hellmuth sembra ignorare che già in occasione dell’annuncio, il portavoce delle WSOP aveva anticipatamente risposto alla questione, sostenendo che si tratterebbe invece anche per gli altri operatori di una “grande opportunità”. In chiusura dell’intervista ha poi riferito una voce, peraltro già sentita anche altrove, secondo la quale Full Tilt, Pokerstars e Ultimate Bet (suo sponsor), si starebbero organizzando per lanciare, in caso gli eventi dovessero precipitare, un campionato parallelo. Staremo a vedere…

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.