Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Phishing per finanziare partite di poker online e scommesse sportive: 3 denunce in provincia di Cuneo

Rischiano grosso tre persone denunciate dai Carabinieri della Compagnia di Alba segnalate alla locale Procura della Repubblica con l’accusa di ‘phishing’, la frode informatica abbinata alla passione del poker online e scommesse sportive degli indagati.

Un disoccupato 40enne di Roma, un pregiudicato 43enne di Napoli ed una donna 30enne disoccupata di Milano, tutti esperti di informatica, sono stati intercettati dai Carabinieri a seguito di continue segnalazioni di truffe che arrivavano nei paesi di Alba e Cortemilia, in provincia di Cuneo, da alcuni titolari di conto corrente postale e di carta prepagata Postepay.Questi segnalavano il trasferimento anomalo di somme di danaro, quantificate in diverse migliaia di euro, dalle proprie carte ad altrettanti siti di gioco online, poker e scommesse. Ovviamente i pagamenti non erano stati effettuati dai titolari delle carte. A tradire gli indagati questa volta è stato però il vizio del gioco d’azzardo, i Carabinieri li hanno infatti individuati grazie ai passi falsi fatti per giocarsi in rete le somme di cui si erano appropriati dai conti di ignari correntisti.

I tre ora dovranno rispondere davanti alla Giustizia dei reati di ricettazione, frode telematica ed uso indebito di carte di credito. 

La tecnica è sempre la stessa: si riceve sul proprio personal computer, tablet o smartphone una mail da parte di una banca, poste od ente pubblico con cui viene richiesto all’utente di verificare la correttezza dei propri dati personali riservati (comprese talvolta le password), se l’utente aderisce alla richiesta il gioco è fatto. Dal quel momento chi è in possesso dei dati riservati della vittima può farne ciò che vuole, prelevare contanti, eseguire transazioni o bonifici, ricaricare le proprie carte prepagate, etc.
Sono ancora in corso accertamenti da parte dei militari albesi in quanto il fenomeno potrebbe essere ancora più esteso, per questo è fondamentale la denuncia delle vittime.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.