Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker in Francia: quanti errori e il calo del cash game è una sentenza di morte

Che il poker francese sia stato congegnato decisamente peggio rispetto a quello italiano è ormai assodato. La mortalità delle poker room a pochi mesi dallo start up dovuto dalla tassazione poco equilibrata rispetto ai volumi e alle caratteristiche del mercato è solo il principale dei motivi della grande crisi del poker cash e mtt online d'Oltralpe. La sensazione è che nel futuro prossimo, e questo inizia a dirlo anche la Commissione Europea, la necessità di una liquidità 'dot eu' è sempre più necessaria, forse vitale, di sicuro auspicabile. I dati del calo del cash game francese mostrano la crisi del gioco che, forse, è stato gestito male se i 'cugini' d'Oltralpe sono partiti dopo l'Italia e sono già lungo la curva decrescente del prodotto.

Arjel: nel primo trimestre 2013 il calcio fa crescere le scommesse sportive in Francia

Nel primo trimestre 2013 l'attività di cash game ha registrato 1.476 milioni di euro, un calo del 13% rispetto al primo trimestre 2012. L'attività dei tornei rimane stabile addirittura con un aumento del 2% di diritti d'entrata. Un calo notevole anche se, come noto, il torneo è decisamente più remunerativo per le poker room anche se il prodotto lordo dei giochi di poker online subisce un calo del 13% ovviamente nei volumi. Quindi il forte calo dei volumi si riduce ad una perdita imparabile dalla discreta performance degli mtt.

Le puntate settimanali nel cash superano di poco i 114 milioni di euro nel T1 2013 contro i 130 del T1 2012. Gli mtt crescono appena del 2% con meno i 30 milioni di euro raccolti nel trimestre in questione.
Le proiezioni del trimestre in corso non sembrano promettere inversioni di tendenza. Il dato che sta alla base della crisi è la riduzione del 9% dei conti gioco attivi che passano dai 327mila del 2012 ai 299mila del 2013. E questo dato tocca anche i due giochi di poker online anche se il saldo finale è un +1% nel conto dei players che spendono sia nel cash che nei tournaments.

Il poker francese sembra molto malato. I cambiamenti di legge auspicati, ma mai realizzati, stentano ad arrivare. Anche relativamente alla possibilità di allargare il mercato al 'dot eu' sulla scia delle intese già avviate tra Italia, Francia e Spagna. Ma i lunghi tempi della politica (considerando anche il caso italiano), rischiano di lasciar morire lentamente un settore che, invece, live sembra andare a meraviglia.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.