Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker in Illinois: il governatore Pat Quinn ancora titubante e timoroso

Il Governatore dell'Illinois Pat Quinn è ancora intenzionato al lancio del gioco d'azzardo online ma sembra atrettanto irremovibile sulla decisione di non regolarizzare il poker su internet. 
All'inizio di marzo il senato dell'Illionis aveva approvato una legge per l'espansione del gioco online che includeva anche il poker. Quinn aveva respinto le istanze dei senatori ma aveva promesso un'apertura qualora nella normativa fosse inserita un'azione contro la corruzione. 
Ora i legislatori potrebbero togliere all'ultimo momento il gambling dal disegno legislativo. Quinn ha però detto che "quando si sta parlando di un'idea nuova è preferibile essere prudenti e non gettare le proposte in un disegno di legge all'ultimo minuto". 
 
Ancora un appiglio per Quinn, quindi, per non lanciare il gioco online e soprattutto il poker? Di sicuro l'Illinois rischia di perdere una grande occasione visto che gli stati che hanno regolamentato il poker interstatale come Delaware, Nevada e New Jersey dovranno unirsi per raggiungere minimamente le cifre di liquidità dell'Illinois che, da solo, vanta 13 milioni di abitanti. 
Le ultime armi per convincere Quinn? I legislatori hanno incluso il divieto di contributi elettorali dal gioco d'azzardo e i fondi destinati all'istruzione. 
Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.