Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker in Svizzera, il boom è già finito: al Casinò Lugano restano i tavoli cash, in soffitta i tornei

Se in Italia è ancora febbre da poker e c’è da scommettere che nei prossimi mesi si tornerà a parlare con prepotenza e toni accesi della mancata (ma tuttora auspicata) apertura di mille sale live, tutt’altra temperatura si misura in Svizzera. Al Casinò Lugano, per esempio, il filone è stato per il momento un po’ accantonato: “Soprattutto per ciò che riguarda i tornei – spiega il direttore della Casa da gioco, Luca Antonini – mentre restano uno o due tavoli di poker cash game a sera. Entrare nei grandi circuiti internazionali è difficile e soprattutto costoso, tanto più che in Svizzera non sembra più esserci quell’interesse, specie per il texas hold’em poker, che si era registrato con la notorietà che gli avevano dato le trasmissioni televisive”.

IL PASSATO – Negli anni passati, il Casinò Lugano aveva anche organizzato degli specifici tornei pensati per gli universitari: “Ma già dall’anno scorso abbiamo pensato di eliminarli. Innanzitutto appunto perché in Svizzera il poker ha perso di attrattività, ma anche perché essendo la nostra una società a partecipazione pubblica (il Municipio di Lugano detiene il 66 percento delle azioni ndr) dobbiamo fare più attenzione di altri alla prevenzione del gioco patologico e a non incoraggiare il gioco, il poker in questo caso, tra i giovani”.

L'ONLINE – Chissà se l’avvento dell’online, di cui si sta parlando a livello di Confederazione, non potrà portare una rinnovata sferzata di entusiasmo: “Al momento il gioco online in Svizzera è vietato e sono in corso delle valutazioni per rivedere le leggi sui giochi denaro. L’obiettivo è di redigere una legge unica sulle case da gioco e le lotterie e in questo contesto sarà introdotto anche il gioco online. Sarà la Confederazione elvetica a scegliere con quali modalità, si pensa a un sistema di concessioni ma quel che è certo è che i tempi saranno lunghi, tant’è che si pronostica che la nuova legge possa entrare in vigore nel 2019. Per allora il mercato dell’online sarà molto avanti negli altri paesi…. Non posso nascondere un briciolo di delusione perché noi arriveremo così tardi”.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.