Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
tribunale pesaro

Poker live a Fano un anno dopo: si gioca ma dei soldi sequestrati neanche l’ombra

“Ad un anno dalla sentenza che c’ha assolto dobbiamo ancora ottenere indietro i soldi dell’incasso di quella sera che le forze dell’ordine sequestrarono dietro l’accusa, poi smentita, di gioco d’azzardo illegale.

Però se siamo noi cittadini a dover pagare qualcosa ogni giorno di ritardo rischiamo di veder moltiplicate le tasse”. E quando i 3,540 euro del club ‘2 di picche’ di Fano torneranno ai legittimi proprietari, c’è da scommetterci, saranno gli stessi. Anzi, di meno visto che tra inflazione alle stelle e crollo della moneta, quegli euro andrebbero attualizzati. Invece è più probabile che ci sia anche da pagare qualche marca da bollo per ottenere il maltolto.
Ma come mai non si riesce ad ottenere tutto il materiale sequestrato nonostante le disposizioni del tribunale di Pesaro che a novembre 2013 assolse i responsabili dell’organizzazione del gioco? “Abbiamo incaricato i nostri legali e il loro studio ad attivare la procedura di restituzione presso la tesoreria del Tribinale di Pesaro. Ma, ancora oggi, non riusciamo a ricevere notizie su questi soldi e quel poco che c’arriva lo otteniamo con fatica”. A parlare è Giuseppe Profeta, titolare del circolo in questione che vinse la sua causa grazie ad una sentenza intelligente e assai ragionevole dei giudici pesaresi.
E poi un particolare incredibile: “Addirittura nella sentenza veniva specificato anche il conto corrente per versare la somma di denaro che ci spetta da un anno a questa parte ma dei soldi ancora nel conto neanche l’ombra”.
Se non altro il poker live pare si sia liberato dalle catene invisibili ma spesso letali, che lo Stato gli aveva stretto ai polsi nel lontano 2009: “Ad un anno dalla sentenza possiamo dire che sitamo svolgendo regolarmente i tornei di poker sportivo con buy in dai 5 ai 50 euro e seguendo le indicazioni che hanno portato all’assoluzione della nostra causa”.
Ma non si gioca solo a Fano grazie a questo documento: “Sulla base delle nostre carte una ventina di club in Italia hanno riaperto e stanno giocando grazie alle indicazioni contenute nella nostra sentenza. In tanti mi hanno contattato e sono stato felice di condividere il nostro successo”, conclude Profeta.

GiocoNews

GiocoNews è un portale di informazione che quotidianamente propone una serie di notizie sul gioco online. Grazie ad un accordo siglato nel 2012 Continuationbet propone ai propri utenti le principali notizie legate al gioco del poker online.