Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker live, anche a Perugia i tornei sono un gioco d’abilità e senza regolamento Adm non c’è reato

Arrivata nei giorni scorsi la motivazione della sentenza del Tribunale di Perugia del giudice unico monocratico, la dottoressa Annarita Cataldo.

Una sentenza che ribadisce come il poker in modalità torneo vada considerato uno skill game e non un gioco d’azzardo e aggiunge l’altro punto di forza che il gioco live sembra ormai aver acquisito: la mancata regolamentazione dell’Amministrazione delle Dogane e dei Monopoli di Stato, di fatto, rende inapplicabile il divieto di organizzare tornei di poker. Almeno fino a quando il settore non verrà regolamentato.Una conclusione alla quale, però, autorità e concessionari Adm sembrano ormai essersi rassegnati.

 

 

I FATTI, L’UDIENZA, LASSOLUZIONE – L’udienza era del 16 gennaio 2013 e aveva visto assolto “tutti gli imputati perché il fatto non è previsto come reato e dispone la restituzione agli aventi diritto di quanto ancora in sequestro”. Gli imputati erano stati accusati di aver organizzato tornei di poker Texas Hold’em e gli era stato contestato il reato “di cui agli articoli d.l.vo 496/48 e L. 401/89, per aver organizzato senzxa autorizzazione dei Monopoli di Stato un torneo della specialità suindicata, nei locali della menzionata associazione/la AS Dilettantistica Csb Small Billiards con sede in Corciano, ndr) cui partecipavano numerose persone mediatne pagamento di posta in denaro di 120 euro ciscuno”.

Tutto succedeva il 18 settembre 2010 dopo il blitz della Guardia di Finanza a questo circolo di poker perugino.

 

LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA – Come ci aveva anticipato l’avvocato Silvia Terradura, uno dei difensori dei 4 imputati, in particolare di Gianluca Tenerini conosciuto da tutti nel settore come ‘Mondina’, il giudice ha voluto approfondire la materia ed ha ascoltato con grande interesse le motivazioni dei legali.

“Deve in particolare rilevarsi – si legge nella sentenza – che il gioco del poker Texas Hold’em si caratterizza quale variante del poker non costituente gioco d’azzardo, bensì gioco d’abilità per la mancanza dei requisiti propri della prima specie. In effetti non ricorre l’estremo essenziale dell’alea, in quanto i vincitori e la classifica sono definiti sulla base di un gioco che presenta tratti connotativi di abilità, anche in termini di sagacia, psciologia e resistenza ed in quanto la posta in gioco coinvolge la sola quota di iscrizione- Ed invero i giocatori non utilizzano il denaro per le puntate ma dispongono di un gruzzolo di gettoni, uguale per tutti. La finalità è quella di acquisire l’intera quantità di gettoni con eliminazione di coloro che vengano a perdere la propria dotazione. La vncita era nel caso di specie rappresentata da una partecipazione per quote al montepremi stabiolito, fino ad una certa posizione in classifica”.

 

AAMS LA MANCATA REGOLAMENTAZIONE – E con riguardo al tema dell’autorizzazione necessaria dei Monopoli di Stato “è necessario rilevare come, diversamente dal poker online, il poker sportivo non a distanza non formi oggetto di specifica regolamentazione da parte dell’Aams, il che peraltro non vale a rendere il gioco illecito, dovendosi aver riguardo alla sottostante disciplina generale in tema di giochi di abilità”. In questo caso il giudice cita la suprema Corte di Cassazione del 12 novembre 2011.

 

LE CONCLUSIONI E IL REATO CHE NON SUSSISTE – “Nel caso di specie può dirsi dunque che per l’organizzazione di poker THM all’interno dell’associazione CBS non sarebbe stato necessario il rilascio dell’autorizzazione evocata nell’imputazione il che comporta l’impossibilità di configurare il reato ipotizzato con conseguente proscioglimento di tutti gli imputati con la formula il fatto non è previsto dalla legge come reato”.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.