Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker live: ancora nessun regolamento e a Oristano altra assoluzione per un circolo

Un altro colpo a favore del poker dal vivo quello dell'assoluzione di gestori e croupier di un club di Oristano, in Sardegna. Erano stati accusati 4 anni fa di aver gestito una bisca in cui si giocava d'azzardo. Ieri il giudice monocratico del Tribunale di Oristano ha assolto tutti visto che il poker texano non è fuorilegge. Addirittura l'Unione Sarda parla di 'disciplina olimpica' anche se questo, ovviamente, non è vero.

Davanti al giudice di Oristano sono comparsi Antonio Falchi, Maurizio Manca, Maurizio Miscali e Stefano Sconamila. Titolari e croupier accusati di azzardo vero e proprio. A fare il blitz fu la Polizia. Nel 2009 gli agenti piombarono in un locale di piazza Tharros, a Oristano. Scattarono sigilli e denunce. Ieri però il giudice ha accolto la tesi sostenuta dalla difesa: "Il poker texano non è penalmente rilevante ma assolutamente legale: non c'è alcuna posta in denaro, ma semplicemente un viaggio. Lo scorso anno è stato persino inserito nelle Olimpiadi", secondo quanto riportato dai giornali locali.

Di sicuro non è ancora considerato uno sport olimpico ma il poker in modalità torneo si prende un'altra bella soddisfazione e pone sempre di più il problema al legislatore nazionale: per quanti anni ancora dovrà andare avanti ancora la situazione di limbo del gioco dal vivo? Possibile che non si riesca a prendere una decisione definitiva su questo settore? Fermo restando che, più tempo passa, e più c'è il rischio che il gioco diventi legale da solo.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.