Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker live: che Renzi prenda esempio dal ministro della Cultura norvegese

Il ministro della Cultura norvegese fresco di nomina dal governo di centro-destra appena insediatosi ha proposto un campionato di poker live nel suo Paese. E chissà se, per caso, il Governo Renzi presto in sella al Paese, possa trarre ispirazione da questa mossa legalizzando il poker dal vivo?

 

Si chiama Thorhild Widvey e ha annunciato che starebbe lavorando per organizzare il Norwegian Poker Championship nel 2015. Buy in massimo e prizepool stabilito all’inizio con un cap. Quindi non si tratterà di certo di un evento high roller ma la decisione avrebbe già messo in subbuglio club e casinò che, per organizzare questi eventi, saranno forse costretti a richiedere una speciale licenza. 

In una risposta scritta a MP Roy Steffensen, un membro del suo stesso partito che aveva stimolato il ministro su questo tema ha detto: “Spero che si possa disporre di un quadro normativo preciso già dagli iniziai del 2015. Tuttavia il Gaming Act permette l’organizzazione di tornei secondo alcune regole e la questione potrebbe anche non passare per il Parlamento”.
Il nuovo governo ha preso in considerazione anche la liberalizzazione del mercato del gioco d’azzardo che è attualmente sotto la riserva dei Monopoli di Stato.
La decisione potrebbe anche essere il frutto della scossa alla politica data dalla sfida accettata dal politico Erlan Wiborg contro il super grinder online e professionista norvegese Ola Odd Oddsen Amundsdrud per pubblicizzare proprio la legalizzazione del poker online.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.