Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker online in Spagna: tutto slittato il 5 giugno, gli operatori preferiscono i giorni feriali

E’ stato raggiunto un accordo tra l’autorità di gioco spagnolo e gli operatori che stanno richiedendo licenze di gambling online in Spagna per posticipare il lancio delle poker room e del rilascio delle autorizzazioni necessarie al termine di martedì 5 giugno.

Un ritardo alquanto bizzarro che ha lasciato perplessi un po’ tutti. Dopo uno slittamento di 5 mesi cosa si potrà risolvere di così determinante in 5 giorni. Altri 5 giorni di ossigeno, ovviamente abbastanza inutile, invece, per le room dot com che si vedono ritardare lo switch off previsto per il lancio delle room dot es.

La panoramica di tutte le poker room che entreranno nel mercato spagnolo

Tuttavia pare che questa volta, il ritardo non sia dovuto ad interventi governativi, ma su richiesta degli operatori stessi. Un problema di semplice oppoirtunità e di lavoro visto che rilasciando le licenze il primo giurno si sarebbe andati online il 2 ma, con il week end di mezzo non sarebbe stato conveniente ed è preferibile presentarsi ad inizio settimana con tutte le carte in regola e partire senza problemi.

Perché testare le piattaforme quando molti addetti ai lavori hanno diritto al riposo settimanale e, comunque, la rete è decisamente sovraccarica data la concentrazione di gioco in quelle ore? Insomma non sembra un’ideaccia e nei giorni feriali, la mattina presto, ci sarà meno gioco e una risposta migliore dalle squadre di tecnici. Il 5 giugno, però, non succederà alcun imprevisto, nessun altro ritardo.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.