Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Poker Sportivo 2.0, il nuovo corso di Figp in attesa del riconoscimento internazionale

Roma – Un percorso nuovo, basato sulla centralità della pratica sportiva e sul netto contrasto delle derive antisportive sorte negli ultimi anni. È il ‘Poker sportivo 2.0’ proposto da Figp, che attende l’imminente riconoscimento della Federazione internazionale per completare l’iter istituzionale di inserimento nell’osservatorio delle Discipline sportive associate del Coni.

 

Il nuovo percorso, portato avanti dalla Figp presieduta da Isidoro Alampi e con il sostegno di Asi – Associazione sportive e sociali italiane guidato da Bruno Barbaro, sarà immediatamente reso esecutivo in fase di sperimentazione.

A livello internazionale l’inizio del percorso risale al riconoscimento di Figp da parte della International Federation of Poker, membro osservatore di Sport Accord e di Imsa, che otterrà a sua volta il pieno riconoscimento nella prossima assemblea di Sport Accord.

 

IL FRONTE INTERNO – Sul fronte interno, invece, la Figp ha presentato al Coni formale domanda per l’inserimento nelle Dsa. Pochi giorni fa quest’ultimo ha inviato una lettera alla Figp, comunicandole che il regolamento delle Discipline prevede l’ammissione nell’Osservatorio solo delle Federazioni impegnate nella promozione di discipline sportive riconosciute dal Cio o da Sport Accord e che, pertanto, la sua domanda è in posizione di attesa fino al momento del riconoscimento internazionale. Avvenuto quest’ultimo passaggio, il Coni afferma che la richiesta della Figp verrà ripresa immediatamente in considerazione e la Federazione stessa diventerà l’organizzazione di riferimento per la disciplina in Italia, secondo quanto annunciato oggi in conferenza stampa a Roma.

 

IL COMMENTO DI ALAMPI – “E’ una seconda possibilità o una vera e propria rinascita del movimento italiano. Il riconoscimento della Figp quale organizzazione di riferimento del settore conferma che anni in battaglie in nome dello sport cominciano a regalare le più grandi soddisfazioni – afferma Alampi – da oggi abbiamo gli strumenti e le indicazioni precise per dimostrare all’intera opinione pubblica la reale valenza sportiva della nostra amata disciplina. Vista la situazione di molti club che operano tutt’oggi con modalità esclusa dal nostro progetto non sarà facile, ma è necessario riaffermare che noi siamo lo sport e non i piccoli casinò sparsi in giro per la penisola. Sono tuttavia sicuro che la maggior parte dei club esistenti si uniranno alle decine che stanno nascendo in questi giorni di grande entusiasmo per il nuovo progetto”.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.