Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

PokerStars Caribbean Adventure 2013: unica nota dolente il poker Zoom dal vivo tra lamentele e rimborsi

La recente 2013 PokerStars Caribbean Adventure ha lasciato tutti i players soddisfatti con tornei da record sia nei premi che ovviamente nei partecipanti e nella qualità del field. Tuttavia a generare qualche problema è stato l'esperimento del Poker Zoom live, l'evento per promuovere la modalità che offre ai players il fast fold e che ormai PokerStars ha lanciato in pompa magna in tutte le sue room di tutti i paesi in cui raccoglie gioco.

I funzionari dell'organizzazione sarebbero già al lavoro nel tentativo di correggere le conseguenze di un evento che ha creato molti problemi ai player. Il problenma pare sia stato nell'apertura indiscriminata ed esagerata delle iscrizioni con tanti players che hanno potuto partecipare tutti insieme e allo stesso momento. Questo pare abbia favorito azioni collusive come il chip dumping e all in di più giocatori contemporaneamente che hanno snaturato l'action.

A lamentarsi anche Michael "Timex" McDonald e Andrew Chen che hanno poi avuto lunghe discussioni con gli organizzatori per limare i problemi riscontrati dall'evento. Nei giorni prossimi potrebbero essere annunciati rimborsi parziali o totali non appena i funzionari di PokerStars avranno capito come e dove qualche player abbia avuto realmente una penalizzazione in base alle decisioni prese dall'organizzazione.

Sono previsti anche altri incontri tra PokerStars e i players che si sono resi disponibili per consultarsi ai fini di migliorare la riuscita dell'evento quando si riproporrà in qualche kermesse live.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.