Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

PokerStars diventa legale in Grecia ma che mazzate per i players

Le vincite superiori a 100 euro sono tassate del 15%, mentre un tasso del 20% va applicato alle vincite da 500 euro in su. In accordo con le autorità greche, Rational Group, ha spostato i suoi giocatori greci sui diti ‘dot GR’ introducendo la tassa sulle vittorie come imposto dallo stato ellenico.

Una sorta di ritenuta d’acconto calcolato su base giornaliera con l’esenzione dei bonus promozionali e dei premi ricevuti dal gioco. Dovrebbe essere esclusa anche la rake, quindi, a rigor di logica.
Pokerstars.gr e Fulltiltpoker.gr ormai operano legalmente sotto la licenza del paese grazie ad una partnership con Diamond Link Ltd.
Non sono state rilasciate ancora le licenze ufficiali ma l’azienda è una delle 24 titolari di licenza provvisoria dopo essere uscita dalla black list che la Grecia aveva aperto qualche tempo fa.
La verà particolarità della legislazione greca, almeno finora, è che i giocatori condividono quasi tutta la lobby del dot com e del dot eu oltre al dot DK e al dot EE. Ma alcuni tornei dai super montepremi sono bloccati sul dot GR con l’opzione ‘hide geographically restricted tournaments’.
PokerStars ad agosto ha provveduto a farsi rimuovere dalla black list della Hellenic Gaming Commission ma ha ancora bloccato il blog dot com che presto potrebbe essere rilasciato in chiaro.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.