Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

PokerStars: ‘Nel 2014 protagonisti nel mercato del poker online Usa’

“Non condividiamo le pratiche di gestione da avvoltoio del New Jersey e ci dispiace per tutti i posti di lavoro persi con la chiusura dell’Atlantic Club casinò di Atlantic City che noi avremmo anche aumentato. Tuttavia non ci fermiamo e continueremo a perseguire i nostri obiettivi e rimaniamo fiduciosi per ottenere una presenza positiva nel mercato Usa nel 2014″.

Un augurio e un attacco nel messaggio di fine anno di Eric Hollreiser, il direttore della comunicazione di PokerStars. La notizia della chiusura dell’Atlantic CLub, il casinò che Rational Group voleva comprare per cercare di entrare nel mercato del New Jersey ottenendo la licenza di gioco online, ha scatenato la reazione della poker room più grande del mondo.
“Non abbiamo potuto aiutare i dipendenti dell’Atlantic Club che ora si ritroveranno per molto tempo senza lavoro. Parliamo di 1.800 dipendenti – spiega Hollreiser – e noi avremmo iniettato nuova linfa vitale al casinò di AC grazie all’utilizzo di nuove tecnologie e nuove finanze da investire per salvare la struttura, i posti di lavoro sarebbero anche aumentati”. In effetti PokerStars ha creduto molto nel progetto tanto da finanziare nei giorni più bui e difficili la sala da gioco in crisi. Specie quando ancora la legge sul gioco online non era pronta e dopo l’uragano Sandy.
PokerStars fabbrica di posti di lavoro visto che Hollreiser ha assicurato che “erano pronti investimenti in marketing per attrarre i clienti di PokerStars che vivono nello stato Usa e nel business con circa 250-300 persone da assumere nei primi due anni di lancio. Non a caso siamo stati riconosciuti come Great Place to Work sia nel 2012 che nel 2013 e continuiamo ad investire in tutti i mercati regolamentati del mondo”.
Un duro colpo comunque l’addio all’Atlantic Club ma Stars non molla l’osso: “Continueremo a perseguire i nostri obiettivi e rimaniamo fiduciosi per avere una forte presenza e un impatto economico positivo nel mercato americano del 2014, sia in New Jersey o in qualunque altro stato voglia diventare un punto di riferimento per il gioco online”, ha concluso Hollreiser.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.