Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

PokerStars punta alla California: alleanza strategica con la Morongo band of Mission indians

Vi è abbondanza di voci secondo cui PokerStars e la Morongo band of Mission indians in California stiano lavorando insieme per opporsi a qualsiasi nuova legge che preveda una clausola di ‘cattivo attore’ che potrebbe escludere PokerStars da un mercato statale regolamentato.

 

L’ultima indicazione proviene da un tweet di GamingPlayer. iGamingPlayer è “la principale piattaforma di marketing affiliata con licenza negli Stati Uniti”, secondo il profilo Twitter del sito. Opera in tutti e tre i mercati regolamentati negli Stati Uniti. In seguito ha chiarito che l’informazione proveniva da “una fonte molto buona vicina alla situazione”.

Il tweet è stato seguito da una relazione della Gambling Compliance che ha riferito che PokerStars, Morongo e due sale per il gioco delle carte sono stati in collaborazione per bloccare la legislazione sul poker online con disposizioni di “cattivo attore”.

PokerStars non è ancora stata in grado di ottenere una licenza del New Jersey, ma i suoi tentativi di farlo indicano che ha un forte interesse ad acquisire una presenza nel nascente mercato statunitense.

 

UN MERCATO RICCO – La California è per molti versi il “magnifico premio”. La sua popolazione di 38 milioni, con un reddito domestico medio di oltre 61 mila dollari ne fanno il più grande potenziale mercato di un singolo stato negli Stati Uniti. Una clausola “cattivo attore” in una legge futura potrebbe escludere il Rational Group da questo mercato.

Vi sono due progetti di legge attualmente sul tavolo in California: AB 2291, dalla Assemblymember Reginald Jones – Sawyer, e SB 1366, promosso dal senatore dello stato Lou Correa. Interessi di politici in concorrenza, aziende esistenti e tribù avranno tutti bisogno di riconciliarsi prima che l’uno o l’altro dei progetti di legge diventino legge.

Già nel 2009 Robert Martin, Presidente della Morongo Band of Mission Indians, ha esposto la posizione della tribù sul gioco in internet in una testimonianza che ha fermamente condannato i precedenti tentativi di promulgare delle leggi per il gioco online in California.

Da allora le paure che le imprese di casinò terrestri saranno cannibalizzate dal gioco online regolamentato sono state in parte fugate, e sono aumentate le prospettive di nuove opportunità per le nazioni tribali. La Pala Band of Mission indians in California è ben progredita, avendo assunto l’ex AD di bwin.party Jim Ryan e preso Phil Ivey come ambasciatore del marchio.

I legislatori hanno anche sviluppato una migliore sensazione per bilanciare gli interessi in concorrenza – per dividere la potenziale torta – e ora vi è uno stato d’animo che l’arrivo del gioco online regolamentato in California sia diventato inevitabile. Un portavoce del Rational Group non era immediatamente disponibile per commentare le voci.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.