Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

PokerStars sposta anche i players dei Paesi Bassi nella room ‘dot eu’

PokerStars ha spostato i giocatori provenienti dai Paesi Bassi alla propria sala da poker dot.EU, secondo alcune segnalazioni che arrivano dai players della piattaforma stessa.

La ragione principale è dettata soprattutto da motivi fiscali: Malta fa parte dell’Unione europea e, secondo alcuni, i giocatori non hanno bisogno di pagare le tasse sulle vincite dai siti autorizzati negli Stati membri dell’UE. Sembra essere valido anche in questo caso il divieto di doppia imposizione tra paesi membri.

Giocatori svedesi e finlandesi sono già passati alla nuova piattaforma, quando il sito è andato online a febbraio. Da allora, anche i giocatori polacchi, sloveni e rumeni sono stati spostati. Inoltre oggi arrivano anche sei località dei Paesi Bassi, porta il totale a sei paesi, anche se nessuna lista ufficiale è stata resa disponibile da PokerStars.

PokerStars.EU è stata ufficializzata nel febbraio 2012 . L’autorizzazione è sotto la LGA di Malta , mentre la sala da poker primaria è basata ovviamente sull‘Isola di Man. Oltre alla modifica delle competenze, l’esperienza di gioco è identica: La liquidità è la stessa di pokerstars.com, le scelte di gioco sono uguali così come le opzioni di prelievo e deposito.

La Lotteries & Gaming Authority di Malta ( LGA ) è di gran lunga la più grande di tutto il mondo come organismo di regolamentazione. Elenca più di 600 scommesse sportive online, casinò e operatori di poker in possesso di licenze attive. E ‘ rientrato nella critica recente, per non aver protetto i suoi giocatori o di aver fatto valere i propri regolamenti nei casi di Purple Lounge e Gaming Everleaf. 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.