Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
questuratrevisoest

Questura di Treviso: nessun regolamento per il poker live, solo deroghe ad hoc

“Sul poker live come su tutto il gioco pubblico ha riserva di legge lo Stato e le Questure non possono sostituirsi al Governo, all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato o al Ministero dell’Interno per redigere un regolamento su questa pratica.

Tuttavia il Questore potrà concedere deroghe caso per caso qualora non si configuri illeceità nell’organizzazione di tornei di poker dal vivo”. Dalla Questura di Treviso informano sulla situazione del poker live sul territorio di competenza. Mentre in molti credevano che in questi giorni venisse pubblicato un regolamento specifico, dagli uffici della Questura arriva una precisazione che non cambia di fatto il futuro per il gioco dal vivo a Treviso ma che specifica meglio il modus operandi che organizzatori e amministrazione locale dovranno seguire. “Non abbiamo nessuna novità da comunicare e dobbiamo ancora discutere su questa possibilità ma è bene precisare che non ci sarà un documento in cui verrà regolamentato il gioco – spiega Ciro Pellone, dirigente delle divisione amministrativa e sociale della Questura di Treviso – come detto non possiamo sostituisci a chi ha competenza generale in materia. Inoltre, va ribadito, che tuttora rimangono in vigore i divieti di gioco anche se in assenza di un regolamento sul poker live”. 

 

Ma a Treviso sono nate nuove sensibilità dovute sia ai ritardi di ADM e Governo sulla scrittura del regolamento, sia per l’assoluzione di un gestore di un circolo di poker dalle accuse di gioco d’azzardo. Quindi, meglio prevenire che continuare a curare, pensano giustamente dalla Questura.
Quindi autorizzazioni in deroga caso per caso al divieto generale che rimane. E come faranno i locali che organizzano sempre tornei dal vivo? Non ci sono ancora decisioni in merito ma la deroga caso per caso rimane anche in questa fattispecie. E’ evidente che, per semplificare le cose, lasciano intuire dalla Questura, basterà calendarizzare gli eventi che si vogliono organizzare in un arco temporale preciso. L’importante è che vengano rispettate le solite regole: tornei ad iscrizione gratuita o a buy in di importi modici, no rebuy e preferibilmente premi in natura. L’importante è che si rispettino i canoni dell’abilità e non si sfoci nel gambling.
Un memorandum con qualche indicazione per gli organizzatori potrebbe comunque essere prodotto così da fornire al territorio dei parametri indicativi in grado di evitare ulteriori misunderstanding.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.