Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Re Phil lancia oggi la Ivey Poker App, un social game che vuole raggiungere tutti

“Chi mi conosce sa che sono uno dei giocatori di poker più appassionati del pianeta e sa anche mi sono lanciato in una missione per far crescere il pubblico del poker mondiale. E’ questo il senso della Ivey Poker App che rappresenta un mix perfetto tra intrattenimento e scopi educativi”.

Phil Ivey ha annunciato oggi il lancio della sua app per tutti i dispositivi mobili e per i social network, un gioco free to play social disegnato per offrire un’esperienza di poker unica rispetto al resto dell’offerta.
L’approccio innovativo di Ivey Poker App è studiata a fondo per divertire ed educare i giocatori di tutto il mondo. Ovviamente a disposizione del progetto ci sono tutti i pro della ‘corte’ di Ivey, dal campione del mondo Greg Merson e Patrick Antonius oltre a Jennifer Harman, fresca di nomination alla Hall of Fame, Gillian Epp, Andrew Lichtenberger, Dan Smith e altri 25 players professionisti. C’è un’icona sulla main page dell’app che indica proprio quanti pro sono online al momento.
Pur essendo un social game Ivey Poker offre l’opportunità di giocare multi table, avatar e scenari personalizzabili proprio grazie all’orientamento dell’entertainment della room e si può giocare ovviamente dappertutto, da Facebook ad iOs a Google PLay e su tutti i devices possibili e immaginabili.
Tra le lingue c’è l’italiano e tantissimi idiomi fino al russo e al cinese proprio per abbracciare tutta la community di poker mondiale e che conosce Ivey per i tornei di mezzo pianeta. “Vogliamo che raggiunga davvero tutti”, ha precisato Ivey.

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.