Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Riprovaci ancora Joe! La proposta di Barton per il poker online Usa in esame il 10 dicembre

Dopo i fallimenti continui a livello federale da parte di senatori influenti come Harry Reid e il Repubblicano Joe Barton, il poker online verrà esaminato dall’House Subcommittee on Commerce, Manufacturing, and Trade presso la Rayburn House Office Building in Washington, D.C. Appuntamento già fissato per il 10 dicembre alle 17.45 e piovuto giù dal cielo così, senza grossissime aspettative per nessuno.
ALLO STUDIO IL WIRE ACT 1961 – L’udienza si concentrerà sull’attuale panorama normativo influenzato soprattutto dal chiarimento del Dipartimento di Giustizia Usa di due anni fa sul Wire Act del 1961 che ha un pò ribaltato l’interpretazione dei singoli stati sul gioco d’azzaro. Fino ad allora le scommesse sportive non erano realizzabili online e neanche tramite i dispositivi mobili.

 

RIPROVACI JOE – Alla fine all’ordine del giorno finirà la proposta HR2666 di Joe Barton conosciuta come l’Internet Poker and Freedom Act. Un disegno di legge introdotto a luglio e che identifica il poker come uno skill game. Ovviamente con lo scopo di regolamentare il poker e consentire ad ogni stato di parteciparvi a livello federale o no. Tuttavia questa proposta prevede un rafforzamento delle regole e dei divieti dell’Uigea almeno per quello che riguarda i casinò online.

 

CHI CI SARA’? – Ci saranno una serie di periti per analizzare il caso e potrebbero anche essere invitati rappresentanti del Nevada, del New Jersey e del Delaware che stanno vivendo sulla loro pelle il lancio dei giochi a livello statale. Un’esperienza utilissima.

 

DUBBI E SPERANZE – Ennesima speranza o la solita fiammella presto spenta dalla rigidità del Governo che non riesce proprio a percepire la delusione degli americani che amano questo gioco tanto quanto gli italiani amano il calcio? Secondo alcuni, già pessimisti, l’incontro dovrebbe durare un paio di ore ma non dovrebbe influenzare in maniera pesante l’azione legislativa anche se, in alcuni casi, c’è la possibilità che tutto proceda per il meglio e che i regolatori si sensibilizzino di fronte a questa problematica.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.