Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Scandalo Ultimate Bet, un po’ di risultati

Molti giocatori si ricorderanno dello scandalo che ha travolto la poker room anni fa: alcuni “superuser” erano stati beccati a giocare vedendo le carte degli avversari. Tra i più in vista dei colpevoli spiccava sicuramente Russ Hamilton, campione WSOP 1994. Ieri la Kahnawake Gaming Commission ha pubblicato i risultati delle sue indagini e le conseguenti decisioni. Il documento è lungo undici pagine, ma i punti fondamentali sono i seguenti. La Tokwiro, casa madre di Ultimate Bet ed Absolute Poker, ha rimborsato 22.054.351,91 dollari ai giocatori truffati. Ha inoltre dovuto pagare un milione emezzo di dollari di multe, oltre ai costi dell’indagine. Da ora per un anno la Tokwiro dovrà riferire alla KGC tutti suoi movimenti economici e di gioco. Dovrà inoltre attrezzare tre “unità di controllo”, di cui una avrà sede alla KGC, a noti tutti i suoi impiegati. Tra i riusultai ecco invece quelli più intertessanti: -c’erano superaccounts e 117 nick. – il denaro rubato veniva incassatoper mezzo di trasferimenti tra giocatori -Russ Hamilton è il maggior colpevole -Il tutto è stato reso noto alle autorità

In chiusura una notizia più tranquilla riguardante la room, Tiffany Michelle ha appena confermato per un’ulteriore anno il suo contratto di sponsorizzazione.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.