Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Schleswig-Holstein ecco le prime licenze tedesche: i dubbi sul poker online aperto a tutti

Lo stato tedesco dello Schleswig-Holstein ha annunciato in questi giorni che le prime tre licenze di gioco online sono state rilasciate sotto la propria nuova legislazione liberale riguardante il gioco d’azzardo entrata in vigore nel gennaio 2012.

Betfair.de, myBet.de (gestito da JAXX ) e Oddset.de da ieri possono offrire scommesse sportive online per una durata del canone di concessione di 6 anni. I tre siti sono i primissimi tra i 40 che hanno richiesto la licenza di cui 26 per le scommesse sportive e 14 per i giochi di poker e casinò.

Ora il processo di rilascio delle concessioni è avviato e dovrebbe completarsi nelle prossime settimane il primo dei 40 richiedenti la licenza: 26 per le scommesse sportive e 14 per i giochi di poker e casinò. Altre licenze dovrebbero essere concesse nelle prossime settimane.

 

Tuttavia, le licenze appena concesse consentono agli operatori di offrire solo scommesse sportive online per i residenti dello Schleswig-Holstein. C’era la speranza che le licenze avrebbero potuto dare agli operatori l’accesso a clienti al di fuori delle frontiere del piccolo stato SH. Così pare che ancora non sia possibile e solo il tempo dirà se licenza di poker online sarà aperto a tutti i cittadini tedeschi. Improbabile che ciò accada per altri giochi online, visto che il poker richiede una grande piscina di giocatori per essere accattivante e soprattutto praticabile. E ‘inoltre poco chiaro se alle sale da poker sarà consentito di operare in pool di players internazionali.

L’annuncio di oggi arriva pochi giorni prima delle elezioni statali. I residenti dello Schleswig-Holstein vanno alle urne questa domenica, e si prevede che l’attuale opposizione, una coalizione tra il Partito socialdemocratico ( SPD ) e il Green Party, saranno i vincitori.

L’SPD si oppone all’attuale legislazione sul gaming online nello Schleswig-Holstein e si è impegnata a firmare invece la linea anti-trattato di poker che è stato approvato dagli altri 15 Stati. La legge vieta il gioco online in ogni bar e restringe molto il campo sulle licenze di scommesse sportive.Si attende ancora l’approvazione dell’UE.

Tale mossa dovrà affrontare l’opposizione, non solo dagli operatori storici, una coalizione di centro-destra la Democrazia Cristiana Union ( CDU ) e il Partito Liberale Democratico (FDP ), ma anche del Partito Pirate, che sta guadagnando consensi a livello internazionale e si oppone storicamente alla legislazione che limita la libertà personale su Internet.

Il ripristino del diritto vigente però sarà molto complesso visto che ora che sono stati rilasciati i primi titoli ad operare nelle prossime settimane potrebbero essere una trentina gli operatori in grado di poter raccogliere i giochi.  Pare che alcuni operatori abbiano già pagato le imposte in attesa di ricevere una licenza di gioco online, e potrebbero fare ricorso legale se le licenze dovessero essere revocate.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.