Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Scomparso nel nulla il montepremi del Pravets Poker Masters

Il proprietario del casinò di Pravets sarebbe scappato con il prizepool del Pravets Poker Masters, il torneo che si è svolto in Bulgaria lo scorso 12 settembre 2013, e che costava ai players la bellezza di 1.380 dollari più una fee di 138 bigliettoni verdi.Secondo PokerStrategy.com Mazza avrebbe dichiarato di aver venduto il casinò nel mese di novembre e che non era lui il responsabile dei pagamenti delle vincite. Vincite non erogate sul posto ed è qui che sarebbe nato l’inghippo. In effetti la legislazione bulgara impone che, per pagamenti superiori a 5.000 Lev, è necessario l’intervento della commissione dei giochi bulgara che effettua pagamenti tramite bonifico bancario. Entro ottobre tutti i pagamenti sarebbero dovuti partite ai players che hanno partecipato al torneo e sono andati itm.
A scatenare il putiferio in mezzo al quale ci sarebbero anche tanti giocatori italiani, il pro finlandese Petteri Vanhapelto, runner up per 17.600 Lev, quasi 12.000 euro, insomma. Mazza l’avrebbe incentivato a partecipare promettendogli ospitalità e ticket del torneo. Come Lui tanti altri pro avrebbero ceduto alla tentazione ma i soldi del secondo posto non sono mai arrivati.
La commissione giochi indaga ma non ha ancora completato le indagini ma i giocatori si sono stretti in una class action che, però, rischia di essere totalmente vana. Anche il Pravets Resort, situato intorno al casinò, ha detto di essere totalmente estraneo ai fatti nonostante si giocava all’interno delle sale dell’hotel di sua proprietà.
Su Facebook è sbucata fuori una pagina che parla proprio della class action e per informare i players.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.