Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Scontro tra titani al People’s Poker Tour Nova Gorica: comanda Preite, cortissimo Sammartino

Gaetano Preite, Luca Moschitta, Pierpaolo Fabretti, Massimiliano Piazza, Gianluca Trebbi,  Daniele Scatragli, Giacomo Fundarò e Dario Sammartino. C’è poco da commentare su un final table di questo calibro che si giocherà oggi, dalle 13, al teatro-arena del Casinò Perla di Nova Gorica per la conclusione trionfale del People’s Poker Tour.BUONA LA SECONDA PER IL PPT – Numeri non clamorosi come un tempo, ormai i tornei high-cost sembrano attestarsi su questi montepremi e il PPT ha attratto comunque 217 players con tantissimi pro e un ottimo risultato seppur in calo rispetto alla tappa di Malta.

CHE FINAL – Un tavolo finale così, dicevamo, è raro vederlo. L’ultimo Ipt ci ha regalato un buon field, così come quello discreto delle Pls Saint Vincent. Questa ‘partita’ di Nova Gorica è carica di significato però.

Stranissimo il count con cui i players si presenteranno alle 13 al tavolo. Preite ne ha 1,5 milioni e Moschitta appaiato a 1 milione e qualche chips. Poi la classifica scende progressivamente con Fabretti attaccato a 937.000 chips e Max Piazza a 714.000 gettoni insieme a Trebbi, sempre lui, a 613.000 gettoni9 imbustati.

Gli altri tre sono tre nomi pazzeschi ma si sono qualificati al tavolo finale con 276.000 chips come Daniele Scatragli, 178.000 per Giacomo Fundarò, winner e regular dei tornei Wpt e poi cortissimo a 63.000 chips Dario Sammartino.

I primi due del count sono tra i finalisti italiani al main Wsop 2013 e Preite è stato uno0 dei migliori. Fabretti di PokerStars.it ci riproverà dopo aver visto sfuggire la vittoria proprio all’Ipt, il torneo live che sponsorizza la sua room. Max Piazza merita finalmente un posto al sole dopo anni di ottimo poker nonostante la sua giovanissima età. Parlare di Trebbi ormai è quasi inutile, altro tavolo finale dopo quelli dell’Ipt San Marino e dopo la mini-picca vinta all’Ipt proprio di Nova Gorica. Scatragli altro risultato e cortissimi ma in gioco due ottimi giocatori come Fundarò e Sammartino.

Ecco il chip count del final table:

Gaetano Preite (1.559.000 chips)

Luca Moschitta (1.072.000)

Pierpaolo Fabretti (937.000)

Massimiliano Piazza (714.000)

Gianluca Trebbi (613.000)

Daniele Scatragli (276.000)

Giacomo Fundarò (178.000)

Giuseppe Dario Sammartino (63.000). 

Il prizepool del ft: 

1) € 87.500
2) € 51.300
3) € 31.950
4) € 24.850
5) € 19.900
6) € 15.750
7) € 12.600
8) € 9.700

 

IL RACCONTO DEL DAY3 – Si è confermato chipleader provvisorio del Main Event, Gateano Preite, che aveva già chiuso in testa la classifica del day 2.
Il clock ripartirà dal livello 20 non ancora ultimato, blinds 6.000/12.000 e ante 2.000, mentre l’average ha toccato quota di 676.500. 
Dati che raccontano solo le premesse del final table visto che la pagina più importante di questa entusiasmante avventura è ancora tutta da scrivere. 
Da sottolineare, infine, anche la grande partecipazione ai side events che hanno contribuito ad arricchire lo spettacolo del tour. Solo nelle giornata di ieri si sono giocati un Omaha pot limit, un MTT in modalità Knock-out, oltre al tavolo finale del Runner da 550: a portare via il trofeo è stato Vitezlav Novak, player ceco di Brno, arrivato in heads up con Daniele Gennari, a loro due la fetta più ricca dei 25mila euro in palio.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.