Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Sheldon Adelson ancora contro il poker online con sondaggi anti gambling

Non è certo una novità che Sheldon Adelson, il miliardario magnate proprietario di Las Vegas Sands Corp. che detiene la titolarità dei maggiori casinò di Las Vegas e anche a Macao, sia contrario alla regolamentazione del poker online. Una visione che abbiamo definito più volte miope e anacronistica.

E che stupisce viste le capacità imprenditoriali di Adelson che ha creato dei colossi che generano soldi a palate in tutto il mondo col gambling. 

 

Non è solo un oppositore intellettuale, ora è passato anche ai fatti. Ha già speso tantissimi soldi per sovvenzionare politici vicini alle sue posizioni. Stavolta ci prova con una serie di studi commissionari  Ralston Reports del Tarrance Group, una società di rilevanza nazionale che ha completato dei sondaggi per Adelson in California , Kentucky , Virginia e Pennsylvania. Indovinate il risultato trovato? Naturalmente “una schiacciante opposizione per il poker web”. Ma il disgusto medio per i giochi d’azzardo online in generale sarebbe salito addirittura al 66 percento con un margine d’errore di appena il 4%. Comunque un’enormità secondo questo studio. 

Ma perché Adelson ha scelto questi Stati Usa? Forse perché erano considerati pro-gaming e voleva smentire questo fatto? Oppure perché sono ancora liberi da legislazioni favorevoli anche se in California erano stati fatti dei passi in avanti sostanziosi. Adelson giocherebbe in anticipo, quindi. Invece di fertilizzare il terreno lo sta mondando con la negatività dei risultati dei sondaggi. 

La California in effetti è considerato lo Stato più importante con un market da 37 milioni di persone. Tantissimi potenziali clienti rispetto ad altri Stati che hanno già regolamentato ma che rischiano di soffrire per la liquidità minore che possiedono, vedi Nevada. Ma la regolamentazione finora è stata fermata dagli interessi contrastanti con i soliti gruppi tribali, interessi commerciali diversi e legislatori che non hanno saputo tirare dalla loro parte il consenso. 

Non si conoscono i motivi per cui Adelson debba ordire questi piani contro il gioco online. I suoi casinò sono i migliori di Las Vegas e di Macao e potrebbero tranquillamente ottenere benefici dal gambling online. Ma lui non è convinto. Forse crede che le su aziende non siano pronte a questo e sta cercando di rallentare i processi. In pochi credono alla base della sua lotta ci siano le paure per il gioco d’azzardo minorile e altre distorsioni quando raccoglie gioco in casinò immensi dove gioca mezzo Pianeta Terra. 

Ma Sheldon continua con la sua lotta anche se c’è una contraddizione di fondo in tutto questo: Las Vegas Sands offre scommesse online e mobile nella Sin City già da molti anni. Allora perché questa enorme preclusione nei confronti del poker online quando i dati dopo il Black Friday parlano di un calo dei più grossi tornei dal vivo in America?

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.