Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Sogno infranto, Castelluccio out 14esimo al main event Wsop 2013

E’ comunque un piazzamento di grande prestigio, un itm da 451.000 dollari ma vaglielo a spiegare ad un giocatore che sta al tavolo da una settimana che deve uscire a 5 posizioni dal final table più prestigioso del mondo?

 

Tanti italiani stavano già progettando di tornare a novembre quando, dopo la pausa cena, che in Italia coincideva verso le 5 del mattino, hanno iniziato a vedere lo stack di Castelluccio scendere vertiginosamente. Purtroppo intorno alle 8 del mattino, il ‘genio delle tartarughe’ è dovuto uscire in 14esima posizione al main event delle World Series Of Poker dopo ben 7 giorni di poker, di grande poker.

Più sotto raccontiamo i due colpi decisivi. Di sicuro la scala chiusa al river di McLaughlin grida vendetta. Sergio non avrebbe perso quasi 5 milioni in un colpo e, anzi, avrebbe consolidato la sua posizione. Poi non avrebbe dovuto prendere più rischi e così via. Invece la giocata dell’anno riesce al canadese che ora sta bello comodo con un piede al final table e 25 milioni di chips davanti a sé. Una giocata cercata e voluta.

Ma con le ipotesi non si fa la storia e alla fine la bettata finale di 3 milioni poteva anche essere non chiamata. Castelluccio avrà pensato ad un Asso più debole del suo o ad un mega bluff. Check al flop, poi esce al turn e al river è facile mostrare forza.

LE PRIME STATISTICHE, I PRIMI BILANCI – Ma così è. Per quello che conta Sergio scrive il suo nome nella storia del poker ottenendo la seconda miglior prova al main Wsop dopo quella di Filippo Candio che terminò al quarto posto nel 2010 e balza in settima posizione nella top ten degli italiani più vincenti di sempre a poker.

Peccato perché Sergio ha perso tantissime chips in due colpi che gli avrebbero consentito di aggredire il chip count e di piazzarsi ancora meglio. Ha giocato, esce a testa alta, e il nostro poker testimonia il suo valore. Complimenti a tutti quelli arrivati in fondo. C’è la consapevolezza di poter fare bene sempre e comunque. Era quello che cercavamo. Ma un tavolo finale non avrebbe rubato nulla a nessuno.

 

JC TRAN PESSIMO CLIENTE – Quasi due milioni Castelluccio li ha lasciati in mano a JC Tran la bruttissima pesca dell’italiano nel redraw dei tavoli visto che l’americano è il player più vincente e forse esperto di quelli rimasti in gioco.

Come dicono dal Rio i bloggers ufficiali, Sergio Castelluccio apre dallo small bloind per 480.000 chips e Tran chiama dal big blind. 10-9-4 e i due fanno check. Il turn è un 3 di cuori e qui si scatena l’action: Tran punta 660.000 chips e Castelluccio rilancia a 1,44 milioni di chips. Ci pensa un minuto e Tran Chiama. Il river è una dama di picche. Tran fa check e Castelluccio check behind. Tran mostra una coppia di 7 e Castelluccio muco.

Un colpo di quasi due milioni che lo farà scendere dai 12,5 milioni di 4 ore fa fino a 3, 5 milioni.

IL COLPO DECISIVO CON MCLAUGHLIN – Ma probabilmente il colpo decisivo quello contro Marc McLaughlin che pure prima aveva ‘educato’. Apre l’opponent da utg per 500.000 chips, Sergio 3betta a 1,1 milioni dal botton e passano i bui. Flop: A-7-6 e doppio check. Il turn è un 3 ed è la seconda picca con l’asso. McLaughlin ese di 800.000 chips, Castelluccio chiama. Il river è un 9 di quadri, maledettissimo. McLaughlin esce di ben 3 milioni. Sembra non esserci nulla sul board, probabilmente Sergio ha un Asso non fortissimo e alla fine chiama. Incredibile, McLaughlin gira 8-5 di quadri per una scala chiusa al river. Ha puntato con bilaterale bucata al turn dopo aver checkato flop. Poi gioca facilissimo sul river portando via tutto a Castelluccio.

 

E SERGIO ESCE IN SHOVING MODE QUANDO STAVA RICOSTRUENDO LO STACK – Poi ha iniziato a pushare in shoving mode e alla fine ha trovato l’aliminazione per mano di Amir Lehavot.

Dal bottone Castelluccio manda tutto per 4,35 milioni di chips e dal Big Blind trova purtroppo i Kappa di Lehavot. Castelluccio ha bisogno solo di un Asso o di una scala col 5 o di un altro miracolo. Il board però lo lascia indietro nel colpo visto che esce Q-8-2-Q-2.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.