Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Taiwan, la politica si confronta sulla legalizzazione del poker

“Il poker non è un gioco d’azzardo, ma un ‘concorso intellettuale‘”. La singolare definizione, coniata dal ministro Yang Chiu-Hsing, ha ufficialmente aperto il dibattito sulla legalizzazione del poker a Taiwan, ancora sprovvista di una legge sui tornei di poker, ma dotata di norme severissime sul gambling.

 

Sono proprio queste ultime ad aver tenuto lontani, almeno finora, gli organizzatori di grandi eventi di poker, che hanno optato per altre aree regionali come le Filippine e Macao. Ma il mercato appare decisamente ricco, capace di rilanciare il turismo sull’isola e anche la sua economia, che negli ultimi tempi ha subìto un forte rallentamento. Secondo recenti studi, i tornei di poker potrebbero portare nelle casse di Taiwan circa 45 milioni di dollari taiwanesi (quasi 1 milione e 200mila euro). Un grosso potenziale, che non va sprecato.

PLAYER AL TOP – I giocatori di poker taiwanesi sono tra i migliori professionisti del’Asia. Fra di loro ci sono il poker pro Fan Yun-Hsiang – che ha vinto la Macau Poker Cup Red Dragon ad aprile, ed è attualmente in cima alla classifica del giocatore asiatico dell’anno -, Chen Li-han e Lin Hung-Sheng, piazzatisi ai primi posti nei maggiori tornei di poker asiatici.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.