Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Tornei di poker in discoteca: retata in un ex locale di Riccione

Una retata della polizia partita dalla Questura di Bologna sarebbe avvenuta nella notte a Riccione in una famosa discoteca della Riviera romagnola. Non si tratta di droga o di una rissa, purtroppo pare si tratti di poker live.

 

In realtà, secondo alcuni ben informati, in questa ex discoteca si sarebbe giocato a poker dal vivo regolarmente con tanto di pubblicità su Facebook (ci sarebbe un gruppo molto folto di iscritti sul social network), sms, telefonate e con uno scheduling di tornei da fare invidia ad una poker room da casinò.

I poliziotti (non si capisce perché l’azione sia partita da Bologna) del Comando cittadino e la Guardia di Finanza, pare abbiano tenuto bloccati i players e gli avventori fino alle sei del mattino. I militari sarebbero arrivati con sei macchine.  Forse dietro c’è qualche denuncia o segnalazione di altre realtà limitrofe.

Tra i fermati e forse segnalati o denunciati all’autorità giudiziaria, anche un noto poker player italiano. Il che fa supporre che si potesse giocare anche cash game. Ma non ci sono notizie ufficiali al momento.

Intanto si consuma l’ennesimo incidente che penalizza principalmente i giocatori di poker italiani che per buy in molto bassi devono rischiare anche la fedina penale.  

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.