Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Tortona, Alessandria: 2 denunce per poker illegale e 50 segnalazioni alla Questura

Ancora sequestri per tornei di poker live. Stavolta è toccato ad una una sala da biliardo chiamata ‘Il Diamante’ di Tortona, lungo la statale per Voghera in provincia di Alessandrie e a breve distanza dalla rotonda ex Liebig, dove i carabinieri locali hanno fatto irruzione proprio mentre era in corso un torneo di poker ‘Texas Hold’em’, non autorizzato e comunque non consentito dalle normative in vigore.

Il blitz, come riporta La Provincia Pavese, è avvenuto alle tre della notte tra venerdì e ieri: il locale è stato posto sotto sequestro e i due titolari – un 46enne di Tortona e un 41enne di Castelnuovo Scrivia, rispettivamente presidente e segretario del circolo privato – sono stati denunciati per organizzazione e gestione di gioco d’azzardo.

A questo primo reato ipotizzato dagli investigatori, ne potrebbero seguire altri.

Nei guai anche i circa cinquanta avventori, residenti per lo più a Tortona e Voghera, sorpresi a giocare al poker proibito (come testimonia anche la foto scattata al momento dell’irruzione): i militari li hanno identificati e segnalati alla procura della Repubblica di Tortona. A questo provvedimento potrebbe seguire una formale denuncia.

Sarà ora il questore di Alessandria, Filippo Dispenza, a stabilire la durata del sequestro della sala da biliardo. I carabinieri di Tortona e di Alessandria hanno provveduto anche a sequestrare il denaro, che secondo l’accusa è stato utilizzato dai giocatori per cambiarlo in fiches da puntare al tavolo da gioco: si tratta di una somma complessiva di circa tremila euro in contanti.

L’intervento dei militari è avvenuto in seguito all’incremento dei controlli sulle sale gioco che stanno proliferando, non soltanto a Tortona, ma in tutta la provincia di Alessandria.

Lo stesso «Diamante» era stato al centro di due ispezioni nell’ultimo mese, volte a verificare proprio l’assoluta regolarità di quanto avveniva all’interno del locale. I carabinieri, evidentemente, insospettiti, l’altra notte sono nuovamente intervenuti in forze interrompendo il torneo proibito nel pieno del suo svolgimento. Come più volte ampiamente dichiarato dal questore Dispenza, è precisa volontà delle forze dell’ordine controllare a fondo questa attività, insieme a quella dei negozi «Compro Oro», attività che devono essere esercitate nel pieno rispetto delle normative di legge e che possono creare dei delicati problemi di dipendenza, portando alla rovina chi esagera con il gioco e i loro familiari.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.