Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Tre bari italiani condannati in Costa Azzurra: usavano lenti a infra rossi e carte segnate

Il sedicente giocatore e baro di fama internazionale italiano che risponde al nome di Stefano Ampollini pare abbia impressionato anche il presidente del tribunale per il suo uso disinvolto e abile di tecniche vecchie e iper tecnologiche utilizzate per vincere migliaia di euro in un casinò francese della Costa azzurra a Cannes.

LE LENTI DEL BARO..CINESI – Il Tribunale di Grasse ha interrogato Ampollini, soprannominato ormai ‘Parmesan’, per aver indossato un set di lenti a contatto a infrarossi acquistate in Cina per l’importo di 2 mila euro. Con queste lenti si è seduto al tavolo da poker con un complice dal nome in codice ‘the israeli’ che segnalava con smorfie e mosse quali carte erano utili ad Ampollini e quali no. Ci sono voluti poi due membri corrotti del personale del casinò che avevano preventivamente segnato le carte con inchiostro invisibile. Insomma, era impossibile sbagliare e l’italiano ha vinto ben 70.000 euro senza essere mai scoprto.
VINCITE TROPPO FACILI – “La sicurezza del casinò però ha trovato il suo comportamento piuttosto strano viste le vincite frequenti e piuttosto facili. Soprattutto quando ha foldato un paio di mani favorevoli proprio come se conoscesse le carte del croupier”, ha detto Marc Concas avvocato che tutela le parti del Group Licien Barrière.
La polizia ha avviato quindi un’indagine. Grazie ad intercettazioni telefoniche gli inquirenti hanno campito che i membri dello staff avevano consegnato le carte ai complici italiani segnandole con inchiostro invisibile. Poi sono state incartate di nuovo e pronte per l’uso.

 

AMPOLLINI TORNA SUL LUOGO DEL DELITTO – Quando l’italiano è tornato due mesi dopo ha vinto 21.000 euro ma è stato arrestato dalla polizia mentre stava lasciando il casinò. Il giudice ha anche sorriso quando ha potuto conoscere le splendide tecniche di Ampollini. Ma la condanna è stata inesorabile: due anni di carcere e 100.000 euro di multa.

LE ALTRE CONDANNE – Con lui sono stati condannati anche Gianfranco Tirrito, 55enne, descritto come un elegante baro professionista, probabilmnte la mente della banda che si è beccato 3 anni e 100.000 euro di multa. Trenta mesi e 50.000 euro di sanzione anche per Rocco Frassanno, 57enne, che ha affertmato di essere andato in Costa Azzurra per il turismo e per incontrare belle donne.
IL PAIO DI LENTI IN CIRCOLAZIONE – Concas ha affermato che questa tecnica in Europa non si era mai vista. In circolazione ci sarebbe un altro paio di lenti a infrarossi per degli amici sconosciuti di Ampollini. Un allarme per i casinò di mezzo mondo.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.