Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Uk: un miliardo di sterline di proventi dal poker e gaming online in bilancio, ma la legge ancora non c’è

 

Anche se il gioco d'azzardo è stato escluso dai discorsi del budget del Regno Unito dal Cancelliere nell'ultima seduta, l'Obr, Office of Budgetary Responsibility, ha inserito lo stesso le stime delle presunte entrate dei prossimi tre anni per un importo pari a 1 miliardo di sterline. La voce di bilancio utilizzata è quella di 'other taxes HMRC', altre tasse o tasse diverse, insomma dove confluiscono anche i dazi doganali e altre tasse come quella sulle discariche. Le altre aliquote non dovrebbero variare più di tanto nel breve periodo ma salta agli occhi l'attesa dell'incremento notevole del poker online che, come noto, l'UK vuole far tornare dopo anni di permissivismo nei vicini paesi off shore come Alderney. 
IL DCMS LANCIA IL POKER ONLINE – Dal gioco ci si aspetta molto e soprattutto dal florido mercato del poker dot com che prolifera nel mercato anglosassone. Il Dipartimento di CUltura, Media e Sport recentemente hanno sponsorizzato una legge che prevede l'obbligo per tutte le aziende che offrono gioco ai clienti residenti nel Regono Unito, di ricevere un'autorizzazione da parte della Commissione di gioco britannica. 
Dovrebbe avviarsi una doppia fase di lavori. Il Tesoro annuncia una modifica ad una tassa sul gioco entro la fine dell'anno portango così tutti gli operatori che traggono profitti dal gaming raccolto in UK sotto il regime dei dazi dello Stato. Sono esentati comunque i profitti che i siti online generano con clienti esteri. 
 
REGIME IBRIDO – Una soluzione ibrida tra un regime autorizzatorio e un regime libero di offrire gioco senza obblighi da siti dot com.  Tuttavia c'è il rischio che la tassa sia stata fissata ad un livello troppo alto, al 15% anche se le società di gaming stanno già facendo pressioni affinché questa sia ridotta. Una relazione del Dipartimento Cultura e Sport avrebbe già riconosciuto che il prezzo da pagare per gli operatori è troppo alto è c'è un impegno alla riduzione. 
 
BUONI SEGNALI DALLE TASSE – I miliardi di euro previsti, però, qualora le tasse dovessero rimanere al 15%, potrebbero sfiorare gli 1,5. 
E' il primo esercizio finanziario in cui gli introiti del gaming sono inseriti nel bilancio come stime e previsioni e questo è un ottimo segnale per il Regno Unito anche se è uno dei pochi paesi dove in realtà si gioca tranquillamente e senza grossi problemi. 
Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.