Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Un’indagine francese sulle dipendenze: il poker online coinvolgente ma a rischio

L’Osservatorio francese delle droghe e delle tossicodipendenze (OFDT) e l’Osservatorio dei giochi (ODJ) hanno appena pubblicato uno studio sulle pratiche del gioco d’azzardo online. I risultati parlerebbero dei giocatori di poker come esposti ad un ‘rischio elevato’ rispetto ad altri.
Ovviamente gli aficionados del tappeto verde virttuale sarebbero i più assidui a giocare ogni giorno (20,9% contro il 10,9% della media). Le somme di denaro sborsate sono ancora più grandi con 778 euro spesi all’anno contro la media di 627 per i giochi in generale.
Il 42,7% dei giocatori di poker tornano ai tavoli per rifarsi mentre la media degli altri giochi si aggira sul 26,8%. Il 17,4% dei giocatori di poker, poi, sarebbero in grado di fare soldi e guadagnare più della media dei giochi che si aggira sul 14,7%.
Come al solito il profilo del poker player è un uomo giovane, celibe e spesso laureato.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.