Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Vercelli: denunce per un torneo di poker live in una sala giochi

Mentre c’è chi medita a regolamentare il poker live (Treviso) e chi vince i ricorsi sulla base di sentenze della Suprema Corte di Cassazione assimilate dai giudici di mezza Italia, a Trino, piccola cittadina in provincia di Vercelli, la questura locale ha denunciato organizzatori e players per gioco d’azzardo.
Nel centro di Trino la squadra Controlli della polizia amministrativa, coordinata dal primo dirigente Carlo Mazza e dal commissario capo Sergio Papulino, della questura di Vercelli, hanno sorpreso alcuni giocatori (sembra appena sei) in un torneo di Texas Hold’em dal buy in di 30 euro (quindi in linea con le indicazioni della Cassazione). Tra questi anche il marito della titolare che, secondo quanto raccolto dalla Polizia, pianificava questi ‘tornei’ in una zona riservata del locale e solo per persone fidate.
Guai per tutti e anche per i titolari del locale: oltre ad essere stato sequestrato tutto il materiale e posti i sigilli alla stanza, la titolare è stata sanzionata perché ha consentito di praticare il gioco illegale, attività considerata come proibita, nel suo locale. Non solo. La procura ora sta valutando se far proseguire l’attività della sala giochi, oppure chiuderla togliendo la licenza alla proprietaria.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.