Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Vilotte a tutto campo sul poker online: introduce le varianti e allontana l’ipotesi della liquidità europea

L’Arjel, l’autorità di regolamentazione del poker online francese ha proposto l’introduzione di nuove varianti del poker texas hold’em no limit come il 7 Card Stud, l’Omaha e il Triple Draw, “non per sviluppare il gioco in sé ma solo per arginare la fuga dei players verso I siti illegali che invece offrono questi prodotti”. Ci prova la Francia a risollevare un pò le sorti di un poker in netto calo con aziende e room online che hanno addirittura chiuso a meno di un biennio di attività del settore. Un fatto incredibile che in Italia non era mai successo.

Ed ecco quindi arrivare la proposta dell’Arjel che arriva poco dopo l’annuncio tra Betclic Everest e Playtech. E c’è chi dice che questa mossa sia stata dettata non solo dal tentativo di abbattere le sacche di illegalità ma di attrarre il gruppo israeliano ai primi posti nel mondo per raccolta di gioco nel poker e casinò online, con una serie di giochi che potevano accontentare l’operatore. Un passo in avanti dell’Arjel per andare incontro alle esigenze del mercato, quindi.

“Se l’Arjel ha proposto queste nuove varianti è perché crede che siano molto utili al mercato, non esistono in Francia e non rappresentano ai nostri occhi dei rischi di addizione e ludopatia. E, ribadiamo – ripetono dall’authority – che questa mossa sarà decisiva soprattutto per evitare che I giocatori vadano verso I siti illegali”.

Vilotte è intervenuto anche sulle notizie che in queste ore avevano dato ormai per certo l’accordo di cooperazione e di scambio di informazioni tra l’Arjel e l’ente regolatore spagnolo DGoJ che si inscrive nel quadro degli accordi bilaterali che l’authority ha già siglato con Aams e anche con la Gambling Commission del Regno Unito. “NOn va inteso come un primo passo verso l’apertura delle liquidità europee ma come la nostra capacità di lavorare in maniera efficace e soddisfacente con gli spagnoli in base alle loro esigenze in termine di regolamentazione. Il problema dell’apertura delle pool è differente: pensiamo che la legge potrà essere modificata quando esisteranno degli accordi di cooperazione e dei livelli di regolamentazione identici. E’ sicuramente una potente arma di lotta contro I siti illegali ma questo è un tema sul quale deve intervenire il Parlamento. L’Arjel applica la legge, emette avvisi e suggestioni ma per il resto va applicata la legge. Adesso non c’è ancora una legge che parla di apertura delle liquidità europee e l’accordo di cooperazione con la Spagna non cambia nulla su questo tema”.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.