Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Vincent Candela: che bello il poker, ma non la Roma di Zeman

“Accetto sempre le sfide impegnative, anche se gioco a poker solo per divertimento, però in un singolo confronto in heads-up può succedere di tutto, anche che io riesca a vincere”. Vincent Candela è un giocatore della Roma di Mazzone e di Zeman che è entrato nella storia della Capitale. E ora non nasconde la sua grande poker mania che lo porta spesso a giocare eventi vip ma anche tornei importanti. Perché l’ex terzino francese ormai innamorato di Roma, ci sa anche fare al tavolo. “Il mio torneo di poker preferito è il King of Poker di ScommesseItalia. L’ho giocato e lo rigiocherò”, ha confessato a TS, giornale specializzato in scommesse che oggi lancia un’intervista completa in edicola all’ex giocatore giallorosso.

Ma in questo momento non parlategli di Roma: “Male, anzi malissimo. Salvo solo il capitano Francesco Totti, ma secondo me non c’è armonia tra la squadra e l’allenatore”.

Lontano dal campo, ma non dal cuore. Vincent Candela, terzino messo in risalto proprio nella prima Roma di Zeman, continua a seguire la squadra giallorossa, ma non risparmia critiche. “La società ha grosse responsabilità con scarsi investimenti e acquisti sbagliati. Un disastro”.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.