Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Vito Willyss Barone: "Dopo 3 anni di grinding online ho raggiunto la sponsorizzazione PokerStars.it"

È l’unico in Italia ad aver raggiunto 5 milioni di VPP su PokerStars.it in soli 3 anni e tra i primi 10 al mondo. Se c’è una sponsorizzazione nel settore del poker conquistata sul campo quella più vera è quella di Vito ‘Willyss’ Barone.

Wodimello De Michele e Willyss Barone nuovi pro online di PokerStars.it

Ex fisioterapista ed osteopata 38enne di Bologna, ieri è stato insignito della nomina di professional poker player del team online di PokerStars.it: “In realtà ho smesso di fare il mio vecchio mestiere già dal 2010 da quando gioco costantemente e tanto. Per me è una grande soddisfazione perché sono tre anni che lavoro tantissimo sui tavoli e gli ultimi mesi del 2012 non sono stati neanche stupendi dal punto di vista personale”, confessa Barone a Gioconews.it.

Ma è da parecchio che grinda con regolarità: “Prima che venisse aperto il poker dot it giocavo su PokerStars dot com, poi ho iniziato subito a grindare sulla piattaforma autorizzata dove tuttora gioco”.

Il suo gioco è sempre stato ottimo ma non ha guastato l’incontro con un amico importantissimo: “Ovviamente parliamo di Luciom, grande player online e amico che mi ha instradato sulla via giusta dandomi alcune dritte importanti. Con lui ho vissuto per 5 mesi a Tenerife. Non era un vero e proprio coaching, ma delle direttive che mi hanno aiutato a correggere alcuni problemi al tavolo che potevano frenarmi”, spiega Willyss.

Qual è il tuo main game? “Gioco sit and go 6 e 9-max anche se ora sto inserendo anche i sit da 27 max. Ho iniziato anche col cash appena uscito e aprivo tantissimi tavoli. Non ho avuto risultati clamorosi e sono ripassato ai sit and go”.

Tornerai al cash game? “Il livello si è innalzato tantissimo e alla fine è sopravvissuto solo chi ha studiato molto. Non lascio il cash definitivamente e neanche ho paura di confrontarmi. Torno solo al mio main game”.

 

Come sono i flussi da sit and go e cash game dopo i continui processi osmotici degli ultimi anni? “Il traffico per sit è diminuito e chi li ha lasciati per il cash game difficilmente ci tornerà. Tuttavia – spiega Willyss – ho visto tante nuove leve molto promettenti e poi il team management è felice che io sia focalizzato sui sit and go”.

 

 

Momentaccio per il poker e i giochi che subiscono attacchi mediatici da ogni dove. “Il lato negativo di questo gioco è ancora troppo vasto per l’opinione pubblica rispetto agli aspetti positivi. Penso che ci sia tanta mala informazione e si tenda a vedere questa disciplina solo per gli aspetti negativi. Però altri giochi sponsorizzati dallo stato non subiscono attacchi come quelli che sperro subisce il poker”, conclude Barone.

 

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.