Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Walter Treccarichi vince l’Italian Poker Tour Saint Vincent

“Ciao mamma ho vinto l’Italian Poker Tour”. Semplice e diretto Walter ‘Cesarino’ Treccarichi che ha piazzato il colpaccio a Saint Vincent e per lui si tratta di una double crown all’italiana visto che divenne un ‘nome’ del poker italiano nel 2011 dopo aver vinto il PPT di Malta dove ora vive, gioca e grinda.

Dopo tre ‘bandierine’ alle Wsop di Las Vegas 2013 dove aveva incantato mostrando personalità da top player, eccola la vittoria che lo consacra. Certo, non è l’Ipt degli sfarzi di un tempo ma al primo, cioè al mitico ‘Cesa’, sono andati 100.000 euro e gli entries totali dell’accumulator erano 635 per un montepremi di quasi 400.000 euro.

SAN CESARINO CONSACRATO – Consacrazione bella e buona, quindi, con Treccarichi che riceve i complimenti e le onorificenze di tutto il settore del poker italiano. Anche perché, lasciando indietro le polemiche, vincere un Ipt Accumulator e con questa struttura, significa vincere sui migliori e su basi tecniche che consentono di giocare a poker riducendo la varianza
Alla fine a Treccarichi sono andati 87.500€, frutto del deal stipulato in heads con il runner up Marcello “Cavendramin” Miniucchi che guadagna invece 72.500€.

 

LA CRONACA DI PAGANOEVENTS – Il primo eliminato del final table è il vincitore dell’ultimo IPT Nova Gorica Marko Mikovic che, dopo aver concesso un raddoppio a Sammartino, deve arrendersi poco dopo al cospetto di Treccarichi uscendo al 9° posto per 6.850€ quando la sua coppia di Kappa non riesce ad avere la meglio su quella di Assi del futuro vincitore.

Dopo la prima eliminazione si assiste ad una numerosa serie di raddoppi, con Piroddi, Sammartino, Dato e Parmiggiani che ne beneficiano, prima che proprio Federico Piroddi si arrenda in 8° posizione per 8.000€, estromesso dalla contesa da Gianluca Speranza. 
Dopo l’eliminazione di Claudio “bertinotti” Daffinà al 7° posto per 11.000€ 4-4 contro 7-7 di Sammartino in all in preflop e quella di Leonardo “Leuz87” Parmiggiani al 6° posto per 15.000€ AK contro A9 con un 9 a fare capolino sul board, rimangono in gioco per la picca e per la prima moneta da 100.000€ cinque giocatori di altissimo livello che rendono il finale di questo IPT Saint Vincent davvero emozionante.

Il primo tra questi ad alzare bandiera bianca è Andrea Dato che si schianta in bluff contro Miniucchi e chiude 5° per 20.000€:
Ai piedi del podio termina invece l’avventura di Gianluca Speranza che guadagna 25.000€ per il suo 4° posto uscendo dal torneo per mano del “solito” Miniucchi.

Deve nuovamente rinviare l’appuntamento con la picca anche Dario Sammartino, confermatosi comunque per l’ennesima volta ad altissimi livelli, ma eliminato al 3° posto per 35.000€ proprio per mano di Treccarichi a causa di un coinflip finito nel peggiore dei modi.

 

TESTA A TESTA – Treccarichi comincia la fase testa a testa in leggero vantaggio con 6,2 milioni di chips contro i 5,2 milioni di Miniucchi ed il vantaggio si dilata da subito, con quest’ultimo che non sembra mai impensierire il siciliano, rimasto in totale controllo dell’heads up fino alla mano decisiva in cui Miniucchi, rimasto con circa 1 milione e mezzo di gettoni, shova con Q4 trovando lo snap call di Walter Treccarichi con A6. Il board regala una ‘dama’ a Miniucchi ma soprattutto la scala al 7 per Treccarichi che vince la picca.

IPT Saint Vincent Final Table Payout

Treccarichi Walter 87.500 euro
Miniucchi Marcello 72.500
Sammartino Dario 35.000
Speranza Gianluca 25.000
Dato Andrea 20.000
Parmiggiani Leonardo 15.000
Daffina Claudio 11.000
Piroddi Federico 8.000
Mikovic Marko 6.850

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.