Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Washington depenalizza il poker online: da 5 anni di carcere a multe da 50 dollari


E' il paese del Texas Hold'em e del poker in tutte le salse ma, si sa, è anche il paese degli eccessi. Così un rappresentante dello stato di Washington ha proposto un disegno di legge che intende depenalizzare le sanzioni comminate a chi pratica il poker online. Per chi ancora non lo sapesse il gioco d'azzardo su Internet è stato un crimine nello stato per più di sei anni.

UNA MULTINA E VIA – Il rappresentante dell'assemblea Paul Harris ha presentato un disegno di legge che riduce tale sanzione a una "classe 3 di infrazione civile", che prevede un massimo di multa per 50 dollari secondo le valutazioni del diritto Washington.

La proposta di Harris si applica solo a chi pratica il gioco d'azzardo online "solo per proprio godimento e non come parte di un'impresa che trae reddito dalla gestione di un sito internet che trasmette o riceve informazioni di gioco."

LE VECCHIE SANZIONI – Nel 2006, i legislatori di Washington misero prepotentemente fuori legge il gioco d'azzardo online, rendendo il poker un crimine di classe C. Allora le sanzioni prevedevano fino a cinque anni di carcere e una multa di 10.000 dollari.

Anche prima del 'venerdì nero', i siti di poker più importanti come PokerStars e Full Tilt avevano vietato l'accesso ai giocatori da Washington proprio per rispettare queste condizioni restrittive. La Corte Suprema ha confermato la legge in risposta ad una causa intentata da Lee Rousso, un rappresentante della Poker Players Alliance.

I critici sostenevano che la legge era stata emanata per tutelare i casinò gestiti dalle tribù indiane all'interno delle frontiere dello Stato.

SEGNALE POSITIVO – E' possibile che questo tipo di provvedimento arrivi per i mutamenti di scenari nel poker online americano. Sia per gli sblocchi di alcune legislazioni statali sia per la possibilità che arrivi questo benedetto regolamento federale. E che tutto ciò sia successo a Washington è un segnale ancora più confortante per tutto il settore. Rinforzare la community a livello mondiale è un beneficio per tutti e per tutto il movimento. Staremo a vedere.  

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.