Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Wsop, è la settimana dei november nine

L’appuntamento è alle porte e ormai saranno tutti e nove già a Las Vegas. Il final table del main delle World Series of Poker comincia il 4 novembre e i finalisti, i november nine, si preparano a quella che, probabilmente, sarà la partita di poker più importante della loro vita.

Perché in ballo non c’è solo un primo premio da otto milioni di dollari, ma anche l’ingresso trionfale nella storia del poker. Dal chipleader al giocatore con meno fiches, hanno tutti affrontato i mesi che li separavano dall’appuntamento (si sono qualificati a luglio) con un proprio metodo personale per arrivare preparati al meglio.

Ad esempio, Jc Tran – il favorito per la vittoria, visto che ha più fiches degli altri – ha cercato di non spezzare il ritmo, giocando quanti più tornei di livello possibile. Una maniera per incontrare in anteprima i suoi futuri rivali. Stessa tecnica per David Benefield (che però di fiches ne ha decisamente meno, anzi meno di tutti) stacanovista dei tornei live tra luglio e novembre, mentre è stata diametralmente opposta la strategia di Jay Farber e Amir Lehavot che hanno preferito riposo assoluto e tempo in famiglia per rilassare la mente e arrivare belli freschi all’appuntamento. C’è invece chi. come Sylvain Loosli e Marc McLaughlin, ha passato il tempo studiando. Entrambi hanno visionato dvd e filmati dei loro avversari, per studiarne psicologia e stile di gioco.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.