Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

WSOP: parla Phil Ivey dopo l’eliminazione

Phil Ivey è stato eliminato al settimo posto del tavolo finale da Darvin Moon. Rimasto senza azione per quasi tutto il tempo, alla fine è uscito con AK contro AQ grazie ad una Q al flop. Di tutti i media presenti, solo Nolan Dalla è riuscito a parlargli. Ecco cosa si sono detti.

Quanto era difficile questo tavolo rispetto agli altri tavoli finali a cui hai partecipato, o ai giochi cash a limiti alti?

Era tosto, perché ero svantaggiato dalle mie chips di partenza. Quindi praticamente stavo aspettando che succedesse qualcosa di buono. Cioè, ho fatto un paio di bluff, ma davvero non c’era niente che potessi fare. L’ultima mano owiamente è stata un po’ sfortunata. Avevo anche perso, prima, con A8 contro 44. E poi, sono stato eroso pian piano. Ho tenuto duro e sono rimasto in pari per un po’. E poi ho giocato il tutto per tutto con AK. Non c’era molto che potessi fare.

Ti ha dato comunque qualche soddisfazione arrivare al tavolo finale del Main Event WSOP per la prima volta nelle tua vita? O ti importava solo e unicamente di vincere?

Senza dubbio volevo solo vincere, e sono deluso di non avercela fatta. Però sono felice del modo in cui ho giocato. Credo di aver preso decisioni sostanzialmente corrette dato il mio stack. E credo di essermi dato il massimo numero possibile di possibilità di farcela. Solo un paio di mosse le farei diversamente. C’era una mano in cui Jeff Shulman ha aperto puntando 1,2 milioni, ed io sono andato all in. Avevo KK. Joe Cada aveva TT. Se Jeff Shulman non avesse puntato per primo, probabilmente io avrei puntato ed avrei raddoppiato. Quindi, un po’ di cose sarebbero potute andare diversamente. Non è successo. Questo è il poker. Credo che ritornerò entro un paio di anni, quindi non sono troppo preoccupato.

 

Sentivi l’energia della folla mentre giocavi? Credo che riuscissi a capire che molti tifavano per te. 

Sì, decisamente. È stata un’esperienza fantastica. Il poker ha fatto tanta strada. Voglio dire, quando ho cominciato a giocare venivo guardato come un pazzo quando dicevo che lo facevo per vivere. Quindi vedere tutto questo è davvero incredibile.

Quando rivedremo Phil Ivey al tavolo finale del Main Event?

L’anno prossimo, probabilmente (sorride).


fonte: http://www.pokernews.com/news/2009/11/the-world-series-of-poker-phil-ivey-eliminated-in-7th-place-7507.htm

 

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.