Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.

Wsop: primo evento flop, metà degli iscritti del corrispondente 2011

Nonostante l’organizzazione abbia deciso di partire con il primo vero evento delle World Series Of Poker con un ‘Wsop Donkament’, come è stato ribattezzato il torneo da 1,500 dollari che ha inaugurato la 43esima edizione dei campionati del mondo di Las Vegas, al confronto con lo stesso evento dello scorso anno si è notato un calo di questo primo appuntamento ufficiale.

Con soli, si fa per dire ovvio, 2,101 players per un prize pool di 2,8 milioni di dollari (al primo vanno 517,000 dollari comunque), l’evento 2 del 2012 non ha neanche raggiunto la metà dell’evento 8 del 2011 che presentava stessa struttura e stesso buy in e quindi paragonabile al ‘donkament’.

Le quote Ladbrokes sulle Wsop: nessun italiano e favoritissimo per il braccialetto Phil Ivey

Il paragone che hanno portato alcuni players ai tavoli che sono piombati subito su Twitter è stato: ‘Sembra di essere più in un santuario che in uno zoo’. Ovvero, sì, ci sono tantissimi players conosciuti, il field è ottimo e pieno di mostri sacri (Ivey compreso) ma sono forse pochi iscritti per gli standard Wsop degli ultimi anni. Juanda ha paragonato il torneo al ‘santuario’ perché “è più tranquillo di quanto mi aspettassi”.

C’è stato anche chi, come Kevin ‘Kevmath’ Mathers, oltre a lamentarsi per i pochi giocatori si è lagnato anche con l’organizzazione per la mancanza di bottigliette d’acqua.

Nei prossimi giorni capiremo se il calo è reale o ancora dovuto ai primi giorni dell’esordio.

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.